x

60 anni di Anna Oxa, tra le voci più incredibili della storia della musica italiana

Condividi

Nata a Bari da papà albanese e mamma italiana, 60 anni fa veniva al mondo Anna Hoxha, tra le voci più iconiche della storia della musica italiana.
Nel 1978, giovanissima e sponsorizzata da Ivano Fossati, terremotò il Festival di Sanremo con Un’emozione da poco. Vestita da punk, con look androgino creato da Ivan Cattaneo, arrivò seconda e decollò. Ci sono poi state altre 13 partecipazioni al Festival, vinto in due occasioni. Nel 1989 con Ti lascerò, in duetto con Fausto Leali, e nel 1999 da solista con Senza pietà. Nel 1997 arrivò di nuovo seconda con Storie, dietro ai Jalisse.
3 matrimoni e 3 divorzi, 2 figli, 23 album, un film cult (Maschio, femmina, fiore, frutto) la conduzione di Fantastico 9 e 10 e di Sanremo 1994, il mai dimenticato Ballando con le stelle del 2013 con relativo infortunio, successiva causa alla Rai e bando dalla tv pubblica, l’edizione di Amici da giurata nel 2016.
Nel mezzo tante dichiarazioni ambigue, discutibili, criticabili soprattutto sui social, che hanno offuscato la carriera di un’artista incredibile, pressoché unica sul panorama nazionale musicale, che ha scritto la storia canora italiana per 30 anni. Ipotizzare una Top10 di Anna Oxa (da solista) è complicato, ma ci si prova.

10°) Processo a me stessa

9°) Donna con te

8°) Il Pagliaccio azzurro

7°) Tutti i brividi del mondo

6°) Senza pietà

5°) Quando nasce un amore

4°) Storie

3°) Un’emozione da poco

2°) A lei

1°) È tutto un attimo

Autore

Articoli correlati