x

Bafta 2021, i vincitori – trionfa Nomadland

Condividi


Da settembre ad oggi, ovvero dal Leone d’Oro alla Mostra del Cinema di Venezia, lo straordinario Nomadland di Chloé Zhao, che a fine mese arriverà anche in Italia su Disney Plus, ha vinto tutto quello che c’era da vincere.
Ma tutto tutto.
Golden Globe, Satellite Award, National Society of Film Critics Award, il festival di Toronto, il DAG Award e ora anche i BAFTA, premi Oscar del cinema britannico.
Miglior film, regia, attrice protagonista e fotografia. Tra 2 settimane, ad Hollywood, non ci sarà sfida. Chloé Zhao diventerà la seconda regista di sempre a vincere un Oscar. Manca solo l’ufficialità.
Due Bafta di peso anche per il folgorante Promising Young Woman della debuttante Emerald Fennell, finalmente in arrivo in Italia (miglior sceneggiatura originale e debutto inglese), e altrettanti per il bellissimo The Father, altro esordio incredibile con il miglior Anthony Hopkins degli ultimi 30 anni.
Di 20 spanne la miglior prova d’attore dell’anno, ma ad Hollywood premieranno Chadwick Boseman. Il perché è inutile starlo a piegare.
Proprio il sopravvalutato Ma Rainey’s Black Bottom ha scippato il Bafta a Pinocchio per il miglior trucco, aggiudicandosi anche quello per i costumi, con Sound of Metal giustamente premiato per il montaggio e il sonoro e Mank per le scenografie. Miglior attore non protagonista Daniel Kaluuya per Judas and the Black Messiah, mentre la bravissima Yoon Yeo-jeong dello splendido Minari è stata eletta miglior attrice non protagonista.
Spiace, infine, che Soul di Pete Doctor abbia sconfitto il meraviglioso Wolfwalkers – Il popolo dei lupi tra i lungometraggi animati, ma nel complesso dei Bafta quasi ineccepibili.

BEST FILM
NOMADLAND

LEADING ACTRESS
FRANCES McDORMAND – Nomadland

LEADING ACTOR
ANTHONY HOPKINS – The Father

DIRECTOR
NOMADLAND – Chloé Zhao

OUTSTANDING BRITISH FILM
PROMISING YOUNG WOMAN

ORIGINAL SCORE
SOUL

DOCUMENTARY
MY OCTOPUS TEACHER

OUTSTANDING DEBUT BY A BRITISH WRITER, DIRECTOR OR PRODUCER
HIS HOUSE

SUPPORTING ACTOR
DANIEL KALUUYA – Judas and the Black Messiah

ORIGINAL SCREENPLAY
PROMISING YOUNG WOMAN di Emerald Fennell

SUPPORTING ACTRESS
YUH-JUNG YOUN – Minari

CINEMATOGRAPHY
NOMADLAND di Joshua James Richards

FILM NOT IN THE ENGLISH LANGUAGE
ANOTHER ROUND di Thomas Vinterberg, Sisse Graum Jørgensen

EDITING
SOUND OF METAL

ADAPTED SCREENPLAY
THE FATHER di Christopher Hampton, Florian Zeller

ANIMATED FILM
SOUL di Pete Docter, Dana Murray

BEST CASTING
Rocks – Lucy Pardee

Best Costume Design
Ma Rainey’s Black Bottom

Best Makeup and Hair
Ma Rainey’s Black Bottom

Best Production Design
Mank – Donald Graham Burt and Jan Pascale

Best Special Visual Effects
Tenet

Best Sound
Sound of Metal

Outstanding British Film
Promising Young Woman

Outstanding Debut by a British Writer, Director or Producer
His House – Remi Weekes

Autore

Articoli correlati