Armie Hammer, parla l’ex Courtney Vucekovich: “Voleva rompermi una costola, grigliarla e mangiarla”

Condividi

Armie Hammer ha negato qualsiasi accusa, bollando come fake news i presunti messaggi Instagram che avrebbe inviato a una donna, presentandosi come cannibale, desideroso di tagliarle un piede per portarselo dietro, in tasca. Nel dubbio l’ex moglie si è detta sconvolta per le fantasie di stupro e cannibalismo, l’attore ha abbandonato un film con Jennifer Lopez e altre donne si stanno facendo avanti, raccontando quanto vissuto con Armie.
Courtney Vucekovich, via Page Six, ha paragonato Armie ad Hannibal Lecter.

“Mi ha detto che voleva rompermi la costola, grigliarla e mangiarla”. “‘Cazzo è stato strano’, ma poi non ci pensi più”, ha confessato, trascurando lo strano comportamento dell’attore. “Mi diceva: ‘Voglio darti un morso. Se avessi un piccolo taglio sulla mano, vorrei succhiarlo o leccarlo”. È strano!”.

E neanche poco. Imprenditrice, Vucekovich ha fatto coppia con Armie da giugno ad agosto. “Gli piace l’idea di avere della pelle tra i denti”, ha continuato. “Armie entra nella tua vita in un modo così importante. È una persona così affascinante. Ha una tale presenza e ne è consapevole e la usa in modo tale che la maggior parte delle donne penserebbe, ‘Oh mio Dio, è fantastico’, ma soprattutto le giovani donne, questa è un po’ la parte più spaventosa, quanto sia bravo nella manipolazione attiva, facendoti sentire come se non ti fossi mai sentita in questo modo con nessuno”. “In un certo senso ti affascina e, pur essendo affascinante, ti sta preparando per queste cose che sono più oscure, pesanti e consumanti. Quando dico consumare, intendo mentalmente, fisicamente, emotivamente, finanziariamente, proprio tutto”.

Vucekovich ha definito Hammer come un “camaleonte” che si trasforma in “esattamente chi hai bisogno che sia”.
“Lui succhia tutto quel che di buono hai”. “Questo è quello che mi ha fatto. Ho dato e dato e ho dato finché non ha fatto male “.

Alla fine, il comportamento di Hammer sarebbe diventato “ossessivo”, afferma Vucekovich, 30 anni. A un certo punto, lei e Hammer avrebbero trascorso tre settimane insieme, 24 ore su 24, 7 giorni su 7, e quando non erano insieme, sostiene Courtney, le scriveva 100 volte al giorno.
Vucekovich sostiene che l’attore beveva e si drogava “tutto il tempo”.

Ha fatto alcune cose con me che non mi hanno fatto sentire a mio agio”. “Per Dio sa quale ragione, mi ha convinto che queste cose andassero bene e mi ha messo in alcune situazioni pericolose in cui io non stavo bene, dove beveva pesantemente, e io non bevevo in quel modo e mi ha spaventato. Non mi sentivo a mio agio. Finisci per fare cose che sono molto fuori dal tuo carattere, compresi gli atti sessuali“.

Courtney ha descritto Hammer come una delle persone “più distruttive” che abbia mai incontrato. Poi è tutto finito.
Fa saltare in aria le vite delle donne in quel modo, e se ne va“.
La donna, una volta tornata single, si è improvvisamente resa conto quanto vissuto, è crollata ed è finita per un mese in un centro di recupero.

Contattato da PageSix per una replica, Armie Hammer e i suoi rappresentanti non hanno risposto. Certo è che la carriera dell’attore parrebbe aver preso la direzione di un binario morto. Da Chiamami col tuo nome a Chiamami Hannibal Lecter, il passo è breve.

Autore

Articoli correlati