Mahmood ha realizzato una capsule collection i cui proventi andranno al MOIGE

Condividi

 

Dopo aver pubblicamente dichiarato di non prendere posizioni sui social perché “tutto si amplifica e in negativo”, Mahmood cosa va a pensare? Una capsule collection in edizione limitata firmata YOOX i cui proventi andranno alla onlus Movimento Italiano Genitori.
Ovvero il MOIGE, proprio loro, i bacchettoni del MOIGE che ciclicamente tuonato per un bacetto gay in tv, coloro che nel 2013 fecero fuoco e fiamme contro la legge Scalfarotto (la definirono “obbrobrio giuridico”), che andava a punire l’omotransfobia (poi arenatasi in senato, fortunatamente, visti gli emendamenti approvati che l’avevano disossata).
Cosa c’entri Mahmood con il MOIGE e soprattutto cosa c’entri il MOIGE con Mahmood non è chiaro, ma sui social l’ex vincitore di Sanremo è oggi tornato in tendenza, visto l’ennesimo scivolone comunicativo di questi ultimi anni.
Prima la stronzata che il coming out in Italia al giorno d’oggi non serve perché le nuove generazioni sono più aperte e inclusive (“La mia è una generazione che non rileva differenze se hai la pelle di un certo colore o se ami qualcuno di un sesso o di un altro“, una roba fuori dalla cronaca), poi la difesa di Guè Pecheno nei confronti di Ghali. Ora il MOIGE.
Mahmood mio, ma cambiare ufficio stampa no?

Autore

Articoli correlati