Disco di Kylie Minogue, un’ora totale di delizia dance – audio

Condividi

Dimenticare il country del 2018 in fretta e furia, per dare il bentornato alla disco anni ’70, quella di Studio 54, tra omaggio agli ABBA e un piedino che non smette mai di fermarsi.
Impossibile riuscirci dinanzi a Disco di Kylie Minogue, celebrazione di sonorità che in tempi di pandemia abbiamo tristemente quasi dimenticato.
Voleva solo farci ballare la mia amata Kylie, che ha co-scritto l’intero album registrandolo nel proprio studio casalingo, in pieno isolamento da Covid-18.
E il risultato è una piacevolezza dance che vola via senza intoppi e con qualche picco, vedi “Where Does the DJ Go?”, “Miss a Thing”, “Last Chance”, ma è chiaro quanto io sia probabilmente di parte.
Kylie la venero, e avevo già amato “Say Something”, “Magic”, “I Love It”. Ciò che rimane è un’eleganza come al solito strabordante, una voce  riconoscibile e impeccabile, uno stile che è un marchio. 

Autore

Articoli correlati