Pomodori Verdi Fritti (alla fermata del treno) diventa serie tv

Condividi

Ricordo ancora perfettamente dove e quando vidi per la prima volta Pomodori verdi fritti alla fermata del treno.
Era l’estate del 1992, avevo 10 anni, al cinema all’aperto di San Teodoro, estate piena.
Rimasi talmente folgorato da quel film che chiesi, e ottenni, la locandina originale attaccata all’ingresso, una volta uscito.
A quasi 30 anni da quell’adattamento, perché Pomodori verdi fritti alla fermata del treno è tratto da un fantastico romanzo di Fannie Flagg, molto più LGBT oriented rispetto alla pellicola (tra le due protagoniste scatta proprio l’amore), diventerà ora serie tv per la NBC, con Reba McEntire nei panni della protagonista Idgie Threadgoode, l’ammalia-api nel 1991 interpretata da Mary Stuart Masterson.
Secondo quanto riportato da Deadline, questa serie sarà ambientata ai giorni nostri e coinvolgerà i discendenti dei personaggi originali.
Idgie torna a Whistle Stop e trova una città cambiata, una figlia che ha lasciato, un Cafè in crisi e un segreto che cambierà per sempre la sua vita.
La sceneggiatura sarà firmata da Jennifer Cecil, con Fannie Flagg, autrice del libro, tra i produttori.
Il film del 1991, diretto da Joe Avnet, vedeva sul set una mastodontica Kathy Bates, Mary Stuart Masterson, Mary-Louise Parker, una sublime Jessica Tandy, Cicely Tyson, Chris O’Donnell, Stan Shaw e Gailard Sartain.
Fried Green Tomatoes venne nominato a 2 Oscar e a 3 Golden Globe.
E rimarrà sempre, fino all’ultimo dei miei giorni, tra i 50 film della mia vita.
Towanda!

Autore

Articoli correlati