x

Madonna, il suo biopic si intitolerà “Live to Tell”?

Condividi

Alcune persone chiedono cosa stiamo scrivendo. L’obiettivo è dare davvero forma alla mia lotta come artista … vivere in un mondo di uomini come una donna. Raccontare il mio viaggio. Che è stato felice, triste, pazzo, buono, cattivo, brutto. Scrivere è un po’ come una forma di terapia. A volte mi confondo e dimentico che sto scrivendo di me, e mi riferisco a me come ‘lei’. È un po ‘strano. Parliamo di Andy [Warhol], Keith [Haring] e Jean-Michel Basquiat, e della mia intera carriera di artista a Manhattan, nel centro del Lower East Side e all’inizio degli anni ’80, onestamente uno dei migliori e peggiori momenti della mia vita. Spero di poter ritrarre, o esprimere, che momento emozionante è stato per me . È importante ricordare come a quel tempo non esistessero i social media, quindi il modo in cui comunicavamo tra di noi era effettivamente stare insieme, salire sul treno e incontrare le persone. Un momento così diverso.

Così Madonna, giorni fa, ha confermato in diretta Instagram la realizzazione di un biopic sulla sua vita, che lei stessa sta co-sceneggiando insieme a Diablo Cody, premio Oscar per Juno.
Ebbene il titolo del film potrebbe essere Live to Tell, come suggerito da Madge ieri, tramite hastag social.
Live to Tell fu il primo singolo estratto dal suo terzo album in studio, True Blue (1986), nonché brano della colonna sonora del film A distanza ravvicinata, con Sean Penn (all’epoca suo marito) e Christopher Walken.
Il biopic, che “non sarà un musical ma avrà molta musica”, coprirà quattro decenni. Madonna NON interpreterà sè stessa.
È caccia all’attrice che dovrà darle vita in sala.

Autore

Articoli correlati