Taron Egerton, ‘preferisco andare in un bar gay che a vedere una partita di calcio’

Condividi

E’ diventato famoso grazie alle scazzottate di Kingsman, e ha miseramente floppato nel Robin Hood versione blockbuster del 2018, ma Taron Egerton, che sarà presto Elton John al cinema in Rocketman, è tutt’altra persona.
L’attore inglese, via GQ, ha infatti rivelato di sentirsi molto più vicino al baronetto del pop che al divo action tutto sparatorie e inseguimenti.

Senza voler mai apparire ingrato nei confronti di Kingsman, visto quanto ami quei film, specialmente il primo, ma mi sentirò sempre come un impostore in quel mondo. Il ‘ragazzo’, il ‘fratello’, lo ‘stunt’. Non sono mai stato quel tipo di persona. Non lo sono. Sono il ragazzo che a 17 anni interpretava Seymour ne La piccola bottega degli orrori. Mi sento sempre più a casa in un club gay che a vedere una partita di calcio, ma molto più a casa”.

Cuore di un Taron.
L’attore ha poi negato i rumor legati alla produzione del film, che avrebbe chiesto e ottenuto la censura nei confronti di Rocketman, con la cesoia che avrebbe colpito una scena di sesso con Richard Madden, che interpreta l’agente di Elton John.

“Ecco perché ho fatto quel film. Quelle scene sono disperatamente importanti quando hai un’icona di quella grandezza, che significa così tanto per una comunità. “

Autore

Articoli correlati