David 2019, è la notte degli Oscar del Cinema italiano – i miei pronostici

Condividi

David alla Carriera per Tim Burton, David Speciali per Dario Argento, Uma Thurman e Francesca Lo Schiavo.
Carlo Conti conduttore, Alfonso Cuaron sul palco per ritirare il David a Roma come miglior film straniero, e tutto il cinema italiano in platea.
E’ la sera dei David di Donatello, Oscar nostrani che andranno in onda su Rai 1.
Dogman di Matteo Garrone guida il listone dei candidati con 16 nomination, seguito dal sopravvalutato Capri-Revolution di Mario Martone (13), Chiamami col tuo nome di Luca Guadagnino (13), Loro di Paolo Sorrentino (12), Sulla mia pelle di Alessio Cremonini (10) e Lazzaro felice di Alice Rohrwacher (9).
Chi vincerà e chi vorreste che vincesse? E’ tempo di pronostici.
Che pronostici siano.

CHI VORREI CHE VINCESSE

Miglior film
Chiamami col tuo nome (Call Me by Your Name), regia di Luca Guadagnino

Miglior regista
Matteo Garrone – Dogman

Miglior regista esordiente
Fabio e Damiano D’Innocenzo – La terra dell’abbastanza

Migliore sceneggiatura originale
Ugo Chiti, Massimo Gaudioso, Matteo Garrone – Dogman

Migliore sceneggiatura adattata
Luca Guadagnino, Walter Fasano, James Ivory – Chiamami col tuo nome (Call Me by Your Name)

Miglior produttore
Cinemaundici, Lucky Red – Sulla mia pelle

Migliore attrice protagonista
Elena Sofia Ricci – Loro

Miglior attore protagonista
Alessandro Borghi – Sulla mia pelle

Migliore attrice non protagonista
Marina Confalone – Il vizio della speranza

Miglior attore non protagonista
Edoardo Pesce – Dogman

Migliore autore della fotografia
Nicolai Brüel – Dogman

Miglior musicista
Apparat e Philipp Thimm – Capri-Revolution

Migliore canzone originale
Mystery of Love (musica e testo di Sufjan Stevens, interpretata da Sufjan Stevens) – Chiamami col tuo nome (Call Me by Your Name)

Miglior scenografo
Dimitri Capuani – Dogman

Miglior costumista
Carlo Poggioli – Loro

Miglior truccatore
Dalia Colli, Lorenzo Tamburini – Dogman

Miglior acconciatore
Aldo Signoretti – Loro

Miglior montatore
Walter Fasano – Chiamami col tuo nome (Call Me by Your Name)

Miglior documentario
Santiago, Italia, regia di Nanni Moretti

CHI VINCERA’

Miglior film
Dogman, regia di Matteo Garrone

Miglior regista
Matteo Garrone – Dogman

Miglior regista esordiente
Fabio e Damiano D’Innocenzo – La terra dell’abbastanza

Migliore sceneggiatura originale
Ugo Chiti, Massimo Gaudioso, Matteo Garrone – Dogman

Migliore sceneggiatura adattata
Luca Guadagnino, Walter Fasano, James Ivory – Chiamami col tuo nome (Call Me by Your Name)

Miglior produttore
Archimede, Rai Cinema, Le Pacte – Dogman

Migliore attrice protagonista
Elena Sofia Ricci – Loro

Miglior attore protagonista
Alessandro Borghi – Sulla mia pelle

Migliore attrice non protagonista
Donatella Finocchiaro – Capri-Revolution

Miglior attore non protagonista
Edoardo Pesce – Dogman

Migliore autore della fotografia
Michele D’Attanasio – Capri-Revolution

Miglior musicista
Nicola Piovani – A casa tutti bene

Migliore canzone originale
Mystery of Love (musica e testo di Sufjan Stevens, interpretata da Sufjan Stevens) – Chiamami col tuo nome (Call Me by Your Name)

Miglior scenografo
Giancarlo Muselli – Capri-Revolution

Miglior costumista
Ursula Patzak – Capri-Revolution

Miglior truccatore
Dalia Colli, Lorenzo Tamburini – Dogman

Miglior acconciatore
Gaetano Panico – Capri-Revolution

Miglior montatore
Walter Fasano – Chiamami col tuo nome (Call Me by Your Name)

Miglior documentario
Santiago, Italia, regia di Nanni Moretti

Autore

Articoli correlati