x

The Voice of Caos, se ne va la Fremantle – Lega all’attacco

Condividi

L’ennesimo clamoroso colpo di scena.
A un mese esatto dalla prima (ipotetica) prima puntata, The Voice of Italy perde Fremantle (suo X Factor), che a detta de Il Messaggero si sarebbe sfilata dal talent dopo il NIET posto a Sfera Ebbasta.
Carlo Freccero ribadisce che The Voice si farà, con la Talpa Media Italia a produrre l’intero progetto.
Proprio questa mattina era previsto uno shooting fotografico con Simona Ventura e i 4 giudici, ma lo stop imposto dall’ad Salini al rapper ha terremotato lo show.
Nel frattempo, è arrivato l’attacco di Paolo Tiramani, capogruppo vigilanza Rai nonché deputato Lega.
«Morgan, Elettra Lamborghini, SferaEbbasta e Gue Pequeno, pagati profumatamente dalla televisione di Stato per giudicare gli artisti in gara a The Voice? No, grazie. Per fortuna alla Rai devono essersi resi conto che i nomi proposti sono davvero troppo lontani dal talento canoro necessario per far parte della giuria dello show».
«Imbarazzante per non dire inaccettabile anche questa scelta del direttore della seconda rete nazionale, Carlo Freccero, che avrebbe aggiunto un altro programma deludente all’interno di un palinsesto che non convince e soprattutto che continua a non superare le prove Auditel. Se, come sembra, la trasmissione salterà per la scelta dei coach,
E infatti è caccia aperta al 4° giudice.

Autore

Articoli correlati