Sarah Jessica Parker boccia l’idea di un reboot di Sex & the City

Condividi

sex-and-the-city-wedding

«Oggi non sarebbe fattibile a causa della poca diversità dello show. Io, personalmente, lo troverei bizzarro».« Un reboot? Non so se funzionerebbe con un nuovo cast. Penso che sia un’idea radicale e interessante, ma non si può pretendere che sia lo stesso. Non sarebbe un reboot, e lo capisco». «Se poi tornassimo e facessimo sei episodi, dovremmo avere ben presente l’idea che la città non ospiterebbe quelle stesse idee. La nostra generazione è stata rimossa dalla realtà. Sarebbe interessante magari vedere quattro diverse donne vivere la città di New York a modo loro».

Così Sarah Jessica Parker è tornata a parlare di Sex & The City dalle pagine dell’Hollywood Reporter, bocciando la serie originale perché poco inclusiva e un’idea di reboot, tanto interessante quanto rischiosa.
D’altronde già il prequel The Carrie Diaries, voluto da The CW, è durato appena due stagioni.

Autore

Articoli correlati

Comments

  • ccchiaaa 10 Settembre 2018 at 19:58

    Per quello c’è già stato “Girls” che ha messo bene in evidenza cosa facevano le poco più che ventenni in quel di Willamsbourgh. Peccato che lo show della Dunham sia stato un mezzo successo per quanto riguarda la narrativa. Dopo la terza stagione si è persa in esperimenti alla Woody Allen per darsi un tono più che per seguire un filone…peccato.