Paola Cortellesi prima donna in testa alla Power List di Ciak

Condividi

056d6ecd875f55386c1c2cd3f73fcf05-kOZF-U43420520650617tsH-1224x916@Corriere-Web-Sezioni-593x443

Grazie al boom di Come un Gatto in Tangenziale, campione d’incassi con quasi 10 milioni di euro, Paola Cortellesi è diventata la prima donna della Power List di Ciak, classifica che ogni anno ‘premia’ i principali talenti del cinema italiano.
La Cortellesi, vincitrice di un Nastro grazie al film diretto dal marito Riccardo Milani, precede Paolo Sorrentino e Luca Guadagnino, attesissimo a Venezia con il remake di Suspiria dopo il boom di Chiamami col tuo Nome.
Nella classifica stilata da Ciak anche altre 5 donne, ovvero Claudia Gerini(11/ma), Alba e Alice Rohrwacher (15/me), Jasmine Trinca (16/ma) Valeria Golino(25/ma).

Autore

Articoli correlati

Comments

  • william 29 Agosto 2018 at 22:57

    Bravissimo…la penso esattamente come te. E chi ama il cinema, quello vero, non può non essere d’accordo con tutto ciò che hai scritto. Amara verità!!

  • handreas 29 Agosto 2018 at 18:13

    la adoro, ma mi piacerebbe rivederla lavorare con Bova!

  • Febo Guiscaldo Elegiaco 27 Agosto 2018 at 21:02

    La amo! Una delle attrici italiane migliori di sempre, secondo me.

  • marco 27 Agosto 2018 at 19:35

    Da quando Ciak circa dieci anni fa ha cominciato con la Detassis e la sua orribile mafietta, Lucherini, Satta, Ghergo, De Sica e Conticini, Verdone, Tornatore.. ad occuparsi solo dell orribile ed imbarazzante cinemino italiano e a promuoverlo pure.. non l ho più comprato.. Come non son son più riuscito a vedere un film italiano, nemmeno in tv e gratis. Come riviste meglio Best Movie in Italia o Studio in Francia o Empire in UK o Entertainment Weekly e Variety in America.. Circa la Cortellesi… sta bene solo a farsi le canne sui gradini di piazza Trilussa alle tre di notte insieme alla Pandolfi o altre attricette italiane.. Abbasso questo orribile cinemino italiano, tanto povero e squallido, fatto di Ambre ripulite e sostenute e strumentalizzate da una sfigata sinistra e in malafede, di ex lolite o di marchette del GF, che fanno l ultimo film dell ormai vecchio comico di turno e che chiamano pure maestro, in questa generale pochezza, anche se anche i muri sanno che il paragone con Alberto Sordi non è proprio da fare… Abbasso tutti questi registuncoli italiani furbastri e ignoranti come capre, che non hanno alcuna cultura visiva e che pensano che ‘ Effetto notte’ o ‘ Day for Night’ o ‘ La nuit Americaine’ sia un preservativo da usare con qualche trucida arrivista incapace più di li, a cui dare una parte.. Rispetto per il vero Cinema, per i grandi veri.. Pasolini, Visconti, Fellini, Sergio Leone, Scola, Monicelli, Cavani.. In Italia è rimasto solo il grande Bertolucci ormai.