60 anni di Madonna, tanti auguri LEGGENDA – la mia TOP20 definitiva

Condividi

Madonna+faces

Sono ufficialmente in vacanza, ma non potevo esimermi dal celebrare il 60esimo compleanno della più grande e iconica popstar mai apparsa sulla faccia della Terra.
Madonna Louise Veronica Ciccone, Regina indiscussa della musica degli ultimi 35 anni.
Artista femminile dalle maggiori vendite della storia della musica, con all’attivo 350 milioni di dischi in tutto il mondo, di cui 95 milioni nei soli Stati Uniti d’America, quasi un miliardo di dollari in banca, 50 Billboard Music Awards vinti, 7 Grammy Awards, un Golden Globe come migliore attrice e uno per la migliore canzone originale, attrice, doppiatrice, sceneggiatrice, regista, cantante, autrice, musicista, produttrice, filantropa, moglie, madre, semplicemente mito immortale e indistruttibile, in grado di attraversare decenni, lanciare mode, distruggere rivali.
60 anni e non sentirli, perché lei probabilmente ne sente addosso poco più della metà, Madonna non è soltanto un nome, bensì un marchio, un’icona da venerare, simbolo di trasgressione e coraggio, trasformazione e rivoluzione.
Mai scontata, sempre un passo avanti rispetto a tutto e tutti, provocatrice nata e schiena dritta nel portare avanti battaglie a lungo schivate da colleghi e politici, Madonna non ha mai dovuto chiedere, se non probabilmente all’inizio.

MadonnaBlonde
Poi, una volta conquistato il trono, ha cominciato a dettare legge, a farsi carico di ogni responsabilità, a scegliere i migliori collaboratori su piazza, a perfezionarsi, a studiare, ad inventare. Ha sfornato hit monumentali per 4 decenni ininterrotti, fatto ballare e cantare almeno 3 generazioni, calamitato critiche e applausi veneranti, arrivando oggi ad un traguardo tondo tondo che dinanzi al suo cospetto si scioglie come neve al sole. Perché i 60 anni di Madonna sono i 30 di qualsiasi altro comune mortale, tanto dall’avere in canna un nuovo disco, un nuovo tour, si dice persino un nuovo film, mentre il figlio sogna di sfondare nel mondo del pallone e lei, mamma volata a Lisbona per tramutare in realtà quel desiderio, ringiovanisce in Portogallo.
In questi ultimi 20 giorni ho celebrato i suoi 60 anni con un countdown quotidiano legato ai suoi principali capolavori.
Tanti altri ne sono rimasti fuori, a fatica, ma oggi, giorno del fatidico compleanno, è doveroso posizionare tutti quei brani.
Con una chart definitiva, e complicatissima. Mia, assolutamente personale.
Tanti auguri Madge.

20) Masterpiece
19) Express Yourself
18) Ray of Light
17) Into the Groove
16) Papa Don’t Preach
15) I’ll Remember
14) Nothing Fails
13) Drowned World/Substitute for Love
12) Open Your Heart
11) The Power of Good-Bye
10) Deeper and Deeper
9) La Isla Bonita
8) Hung Up
7) Take a Bow e You’ll See
6) Vogue e Like a Virgin
5) True Blue
4) Live to Tell
3) Borderline
2) Like a Prayer
1) Frozen

Autore

Articoli correlati

Comments

  • Fabri 21 Agosto 2018 at 18:58

    Mi allaccio a quanto dici e sottoscrivo. Aggiungo anche che i vari monsters non sanno nemmeno che prima del ‘mostro supremo’ nessuno di noi si è mai nemmeno chiesto se Madonna valesse più o meno di altre. Lei, ai suoi fan -specie quelli di lunga data- ha trasmesso tantissimo in 35 anni di carriera, anche e soprattutto quando seguirla non era affatto ‘cool’. Tuttavia, noi ce ne siamo sempre altamente fregati, perché le emozioni che ci ha regalato e ci regala sono tante e diverse per ognuno di noi. Lo dimostra il fatto che ognuno di noi ha una classifica totalmente diversa nel proprio cuore, con ogni canzone legata a momenti diversi, per estrazione sociale, età, razza, paese di provenienza, ecc. E sono convinto che, nonostante ci piaccia smerdare chi si crede seguace di dio sceso in terra, alla fine a nessuno di noi interessa se Madonna sia o non sia démodé. Perché ogni suo nuovo disco risveglia in noi emozioni mai sopite e rimette in moto l’adolescente che ne ha fatte di ogni al tempo per vederla dal vivo. Ogni volta che riparte la ‘macchina Madonna’, quel bambino riemerge, regalandoci le gioie e la spensieratezza di allora. Ed è bello vedere che gli anni passano, per lei come per noi, ma siamo tutti ancora qui. A volte l’amiamo, a volte la odiamo (anche se non lo ammettiamo sempre pubblicamente), ma siamo comunque qui. E lo saremo fino al suo (o al nostro, chissà) ultimo respiro. Il compleanno sarà pure stato il suo, ma i regali che ci ha fatto -specie a noi gay, quando tutto ciò che era gay era tabù- sono tutti per noi.

  • È la Edgia ScurEdgia 19 Agosto 2018 at 14:08

    È Donato-Edge, rosica e provoca, senza pensare allo shitstorm che provocherà quando presto si parlerà di Gaga per il film, album e concerti prossimi.
    Ne leggeremo delle belle

  • KSABA dalla Stronzia 18 Agosto 2018 at 9:41

    Perché te cosa avresti detto con sto commento? Illuminami perché non ci carpisco un cazzo

  • Just-a-Queen 17 Agosto 2018 at 17:30

    Non so quali bar gay frequenti tu, ma Madonna c’è sempre e non solo tra i gay.

  • Gagagazzi 17 Agosto 2018 at 12:53

    Peccato che il suo compleanno sia celebrato in tutto il mondo e che tutti abbiano sottolineato la sua importanza.
    E che negli ultimi 10 anni i suoi tour sono stati comunque sold out.
    Nei bar gay viene ancora messa, eccome.
    Chi non conta un cazzo andrà tra poco a Las Vegas, dove vanno a morire gli elefanti

  • Mdzboy 16 Agosto 2018 at 18:38

    Un vero mito del passato, ma ormai non ha più nulla da dire da ben 10 anni.
    Persino nei.bar gay non la mettono più e la gente pensa sia demodè. I tempi cambiano…

  • H.S. 16 Agosto 2018 at 18:35

    God save the queen of the universe 🙂

  • BJ 16 Agosto 2018 at 14:50

    Madonna è stata fondamentale per noi gay. In piena crisi Aids sotto quello stronzo di Reagan ha fornito informazioni e supporto, ci ha mostrato che andiamo bene così come siamo quando le discriminazioni erano ancora forti, ci ha dato della musica bellissima per ballare o struggerci, dei concerti all’avanguardia unici nel loro genere.
    Per non parlare della sua lotta contro il razzismo, le discriminazioni di genere e adesso contro il cosiddetto “ageism” di chi la vuole vecchia e pronta alla pensione.
    Le pop star di oggi hanno la vita facile perché Madonna ha rischiato di suo.
    Così come i gay, che le dovrebbero fare un monumento.
    Solo degli imbecilli non capiscono quanto sia stata e sia importante.

    Auguri diva!

  • giannileo 16 Agosto 2018 at 14:23

    Grazie Federico ❤️

  • Essere Superiore 16 Agosto 2018 at 14:20

    Buon compleanno alla Donna più STRAORDINARIA dell’UNIVERSO!

  • MR 16 Agosto 2018 at 14:03

    Che il mondo intero si inchini, prego.

  • Silly Shark 16 Agosto 2018 at 13:48

    Semplicemente grandiosa! Auguri alla vera Regina del Pop e non solo.

  • Thefighter 16 Agosto 2018 at 13:04

    Buon Compleanno alla più grande REGINA dell’Universo https://uploads.disquscdn.com/images/8635fdd78634fbbf140ffd817eabecd2e6c50561fe96cdbb826efdb375e835c5.jpg

  • viking982 16 Agosto 2018 at 12:25

    auguri queen of pop!!!!!
    altri 60 gg come oggi!!!
    grazie per tutto il bello che hai dato al mondo e grazie anche all’ admin del sito per gli ultimi interessanti articoli pre-birthday !

  • the gabinett imparruccato 16 Agosto 2018 at 12:17

    rain,crazy for you,erotica,non mo basta,apuccio vengo li e ti prendo a borsettate

  • Una Basica a Las Vegas 16 Agosto 2018 at 11:20

    AUGURIO MIO MITO! MIO IDOLO!

  • lawrence 16 Agosto 2018 at 10:16

    Ascolto la musica di tanti e da tanto, ma ascoltare la musica di Madonna è stata per me un’esperienza diversa. Quando accendo lo stereo o metto le cuffie non sento solo la sua musica ma sento anche la sua voce. Checché se ne dica, Madonna è una cantante eccezionale perché ha la capacità di pochi di mettere se stessa nella sua musica, senti la sua vita nelle sue canzoni. E ho scoperto – cosa non scontata per uno come me, così razionale e anche rigido e forse presuntuoso – che la sua vita aveva qualcosa di insegnarmi. Per questo motivo, pur razionale, rigido e presuntuoso come sono, le devo questo mio piccolo pensiero e ringraziamento che viene dal cuore. “Nobody knows me” tu hai detto, ma forse io qualcosa di te l’ho capito e allo stesso tempo tu che di me non conosci neanche l’esistenza, hai scritto musica che in qualche modo, magicamente, conosceva molto di me. Auguri per questi tuoi gloriosi 60 anni, te ne auguro almeno altrettanti di nuovi e felici. Grazie.