Marco Borriello, è doccia Instagram – foto

Condividi

Schermata 2018-05-07 alle 15.43.48

Asciugamano di merda, letteralmente.
Oltre a tutti quei tattoo che hanno rovinato uno dei più bei calciatori della STORIA del calcio.

Cari amici, ho deciso di scrivere queste due righe perché ritengo giusto informare chi mi segue – in maniera particolare i tifosi della Spal – della mia situazione. Da qualche tempo, purtroppo, sono alle prese con un problema al polpaccio che mi provoca dolore negli allenamenti e non mi consente di essere disponibile per l’attività agonistica. Il fastidio più grande, però, è quello di non poter scendere in campo a lottare, sgomitare e aiutare compagni, staff tecnico e società a conquistare la sospirata salvezza. Un risultato che sarebbe assolutamente meritato non solo dalla squadra – alla luce di ciò che sta facendo vedere in campo – ma dall’intera città di Ferrara, che ritengo abbia diritto a un posto in massima serie anche nella prossima stagione e – si spera – in quelle a venire. Non vedo l’ora di tornare in campo per dare una mano; a tale scopo mi sto sottoponendo a un programma di recupero concordato con lo staff medico della Spal fuori sede, finalizzato alla più rapida ed efficace soluzione del fastidioso problema che mi affligge. Sono fiducioso nel fatto di poter al più presto mettere a disposizione del mister la mia esperienza, per contribuire al raggiungimento del risultato sportivo da tutti voluto; consapevole del fatto che anche un solo gol o assist, in una partita decisiva, potrebbe essere decisivo per la permanenza della Spal in serie A. Da questo pensiero traggo la determinazione maggiore, ogni giorno, negli allenamenti. Non vi nego che sarebbe qualcosa di importante per me, sapere di aver contribuito al raggiungimento di tale obiettivo. Vi abbraccio tutti, a presto. Marco Borriello

Un post condiviso da Marco Borriello (@marcoborriello) in data:

Autore

Articoli correlati

Comments

  • Marco 11 Maggio 2018 at 18:58

    Te la sogni la notte

  • Marco 10 Maggio 2018 at 23:39

    Da cosa da te ,mi fai ridere proprio male

  • Thefighter 10 Maggio 2018 at 20:45

    Sei ossessionato, si vede che ho impattato

  • Marco 10 Maggio 2018 at 15:12

    Like per compassione

  • Thefighter 10 Maggio 2018 at 10:14

    Tu sei il solito disagiato distrutto per la fine poraccia dell”equina ossessionato dalla Regina e da me. STAI NERO!
    PS: l’impotente saresti tu?

  • Marco 9 Maggio 2018 at 23:56

    Ma tu sei il solito coglione che difende la baraccona che cazzo vuoi sapere?? Hai la credibilità di pidocchio sui coglioni di un’impotente..

  • ilritorno 9 Maggio 2018 at 11:07

    le cagate non le dico, basta rivolgersi ai colleghi chirurghi estetici o dermatologi che si occupano di dermatologia estetica. di sicuro non devi andare dai cialtroni.

  • Thefighter 8 Maggio 2018 at 9:04

    Le cagare le dici tu, probabilmente non hai mai visto la pelle di una persona che ha rimosso un tatuaggio

  • ilritorno 8 Maggio 2018 at 1:19

    non dire cagate. si possono rimuovere con il laser i pigmenti diversi dal rosso. bisogna però affidarsi a persone esperte, che valutano la giusta dose di luce laser da utilizzare a seconda del pigmento e dell’area da trattare.

  • Fritz Cavallo 7 Maggio 2018 at 20:45

    Tutte parole del suo sacco…

  • Thefighter 7 Maggio 2018 at 20:23

    Mi dispiace ma non può, se lo fà rimangono le cicatrici

  • Febo Guiscaldo Elegiaco 7 Maggio 2018 at 16:20

    c’era una volta un figo! mamma mia, non si può più guardare con quei tatuaggi orripilanti!

  • divodivo – lagomorfo 7 Maggio 2018 at 16:19

    Madò quei tatuaggi sono di un creepy… Il capezzolo poi, che sbuca fuori da una macchia nera. Che orrore. Peccato veramente.

  • ilritorno 7 Maggio 2018 at 15:49

    la cosa buona di quei tatuaggi è che li potrà levare col laser, non essendo rossi. fanno veramente cagare.