Fa coming out e il padre lo pesta a sangue – è allarme omofobia in tutta Italia

Condividi

omofobia-copertina-espresso-2

Ancora omofobia dall’Italia.
Se a Roma, nel fine settimana, una coppia di ragazzi è stata inseguita, picchiata e rapinata nel cuore di Trastevere (qui la mia intervista ad uno dei due ragazzi per Gay.it), da Torrazza Piemonte, nel Torinese, arriva la triste vicenda di un pestaggio in famiglia.
“Mamma, papà, devo dirvi una cosa: sono gay”.
Dinanzi al coming out del figlio, secondo quanto riportato da Nuova Periferia, il padre avrebbe reagito come una furia, cacciandolo di casa e pestandolo a sangue dinanzi a moglie e fratelli.

“Ho reagito dicendo che era la mia vita e non facevo male a nessuno. E lui prima mi ha scagliato addosso una sedia e poi ha iniziato a prendermi a schiaffi e pugni fino a quando non sono caduto a terra. Era fuori di sé, ha continuato a colpirmi fino a farmi sanguinare”. “Mi ha detto che per lui ero morto, di non provare a tornare”, ha confessato il giovane, ora ospite da amici perché senza più una casa.
Italia, 2018. Praticamente il medioevo.

noomofobia

Autore

Articoli correlati