Oscar 2018, i vincitori: Adrian Molina trionfa con Coco e ringrazia il marito – video

Condividi

Adrian+Molina+Ryan+Dooley+Premiere+Disney+Fv3X-koX5Ojl

Decimo Oscar Pixar dal 2002 ad oggi grazie a Coco e sorpresa dal palco Academy.
Due infatti i registi premiati, ovvero Lee Unkrich, già Oscar con Toy Story 3, e Adrian Molina, 32enne animatore statunitense che emozionatissimo ha ringraziato l’amato marito Ryan Dooley , suo sposo dal 2011.

La meraviglia della normalità, della semplicità, nel fare quello che tutti fanno da 90 anni a questa parte, nel corso di una serata straordinariamente LGBT. Una donna fantastica MIGLIOR FILM STRANIERO, Chiamami col tuo Nome MIGLIOR SCENEGGIATURA NON ORIGINALE e La Forma dell’Acqua di Del Toro, vera celebrazione della diversità, in trionfo come miglior film e regia. Applausi.

Miglior film
La Forma dell’acqua

Miglior regista
Guillermo del Toro – La forma dell’acqua – The Shape of Water (The Shape of Water)

Migliore attore protagonista
Gary Oldman – L’ora più buia

Migliore attrice protagonista
Frances McDormand – Tre manifesti a Ebbing, Missouri

Miglior attore non protagonista
Sam Rockwell per Tre manifesti a Ebbing, Missouri

Migliore attrice non protagonista
Allison Janney – Tonya

Migliore sceneggiatura originale
Jordan Peele – Scappa – Get Out

Migliore sceneggiatura non originale
James Ivory – Chiamami col tuo nome (Call Me by Your Name)

Miglior colonna sonora
Alexandre Desplat – La forma dell’acqua – The Shape of Water

Miglior canzone Originale
Remember Me (musica e testi di Kristen Anderson-Lopez e Robert Lopez) – Coco

Miglior film straniero
Una donna fantastica, regia di Sebastián Lelio

Miglior montaggio
Dunkirk, Lee Smith

Migliore fotografia
Blade Runner 2049, Roger A. Deakins

Migliori costumi
Mark Bridges – Il filo nascosto

Miglior scenografia
La forma dell’acqua – The Shape of Water, Paul D. Austerberry, Shane Vieau e Jeff Melvin

Miglior trucco e acconciatura
Kazuhiro Tsuji, David Malinowski e Lucy Sibbick – L’ora più buia

Miglior film d’animazione
Coco, regia di Lee Unkrich e Adrian Molina

Migliori effetti speciali
Blade Runner 2049, John Nelson, Gerd Nefzer, Paul Lambert e Richard R. Hoover

Miglior documentario
Icarus, regia di Bryan Fogel

Miglior montaggio sonoro
Dunkirk, Richard King e Alex Gibson

Miglior Sonoro
Dunkirk, Mark Weingarten, Gregg Landaker e Gary A. Rizzo

Miglior cortometraggio d’animazione
Dear Basketball, regia di Glen Keane e Kobe Bryant

Miglior cortometraggio documentario
Heaven is a Traffic Jam on the 405, regia di Frank Stiefel

Miglior cortometraggio
The Silent Child, regia di Chris Overton e Rachel Shenton

Autore

Articoli correlati