Silvio Berlusconi cambia ancora: ‘le unioni civili non si toccano’

Condividi

DWB_jvmX0AENdLV

“I diritti acquisiti non si possono toccare e quindi non si toccano, la legge sulle unioni civili è stata approvata e resterà tale e quale”. “Evidentemente mi sono espresso male o sono stato frainteso. Noi abbiamo presentato una proposta di legge, prima firma Mara Carfagna, che incomprensibilmente la sinistra non ha preso in considerazione e che secondo noi era molto meglio di quella approvata da loro”.

Così Silvio Berlusconi, ospite di Uno Mattina, ha per la 4° volta in due settimane cambiato idea sulle unioni civili.
Prima da modificare, poi da criticare, poi da abrogare, ora da lasciare come sono.
20 giorni al voto, ne sentiremo ancora delle belle.

Autore

Articoli correlati

Comments

  • !_!M!_! 20 Febbraio 2018 at 12:21

    sbalorditiva coerenza nelle sue parole, proprio affidabile il suo programma elettorale

  • Personcina 15 Febbraio 2018 at 14:19

    Sono due gemelli, non c’è altra spiegazione.

  • A22 15 Febbraio 2018 at 14:04

    Infatti. Voterò salvini

  • lorenzino 15 Febbraio 2018 at 13:08

    che diavolo sta facendo con quel foglio, questo rimbambito? ha firmato un altro contratto da vespa? cristo santo, non ci posso credere…
    ma che siamo diventati, un popolo di rincoglioniti masochisti? ormai ce lo possono buttare nel culo quando vogliono e come vogliono senza che nessuno dica più nulla, nemmeno un piccolo scatto di orgoglio e dignità?
    se è vero che siamo la memoria che abbiamo, allora siamo messi davvero male, malissimo…

  • abiqualcosa 15 Febbraio 2018 at 12:43

    Mi sconvolge che si possa ancora votare quest’uomo. E succederà.