Cinquanta Sfumature di Rosso, tagliato un full frontal di Jamie Dornan

Condividi

dakota-johnson-e-jamie-dornan

Incassati 137,836,190 dollari in tutto il mondo nei primi 4 giorni di programmazione, 7.585.642 euro dei quali solo in Italia, Cinquanta Sfumature di Rosso ha finalmente chiuso la ridicola trilogia erotica tratta dai romanzi di E.L. James.
Tanto fumo e pochissimo arrosto, su grande schermo, vista l’autocensura imposta dalla Universal.
Ad ogni capitolo promesse di nudo mai mantenuto, con il 3° ovviamente pronto a rilanciare la pantomima.
Il regista James Foley ha infatti rivelato ad Entertainment Weekly che Jamie Dornan ha girato delle scene di nudo totale, con tanto di full frontal.
E allora che fine hanno fatto queste famigerate scene, visto e considerato che in sala non si vede una mazza?
Che domande.
Sono rimaste in cabina di montaggio.
A suo dire il full frontal sarebbe stato ‘privo di motivazioni’, inutile ai fini del racconto.
Neanche avesse realizzato Il Padrino.
A Foley, a Universal, a Dornan, ma annateve affanculo.

Autore

Articoli correlati