Mario Adinolfi senza vergogna: ‘non credo ai gay che si suicidano perché bullizzati, l’Italia non è un paese omofobo’

Condividi

adinolfi“Pietro Grasso è a favore delle adozioni gay? Errore colossale, ma non è l’unico che ha commesso il presidente del Senato. I suicidi dei gay? Esiste la tragedia dei suicidi, che non può essere tradotta come un qualcosa dovuto a un solo problema. Ne sono toccato personalmente, perché la mia unica sorella si tolse la vita. Quando leggo che un gay si è suicidato perché bullizzato, ci credo poco perché questo non è un Paese omofobo che bullizza i gay. E’ esattamente tutto il contrario. E’ un Paese che magari bullizza gli obesi. L’aborto? Se il Pdf ottenesse il 50% dei voti e governasse con un monocolore, abolirebbe il giorno dopo la legge sull’aborto. Ricordiamoci che la prima emergenza di questo Paese è la natalità, non nascono bambini. Il medico che pratica l’aborto è un assassino. La donna che abortisce è una persona che forse non ha colto pienamente quello che le accade. Grazie a Dio, il 70% dei medici è obiettore di coscienza in Italia. Chi pratica l’aborto andrebbe assolutamente cacciato dall’ordine dei medici. Lo dice chiaramente il giuramento di Ippocrate“.

Senza pudore.
Senza vergogna.
Semplicemente l’indifendibile e sempre più agghiacciante Mario Adinolfi.

Autore

Articoli correlati

Comments

  • ziaassunta 30 Gennaio 2018 at 21:18

    purtroppo lo permette, sono cliniche autorizzate anche importanti dove operano medici che nel pubblico sono obiettori.

  • Bj 30 Gennaio 2018 at 0:06

    Ma che si fotta, basta dare a questo pezzo di merda ancora più visibilità

  • cantalupo75 29 Gennaio 2018 at 21:48

    Per quel che ne so la legge non permette l’ivg nelle strutture private. È uno dei motivi per cui non ricordo quale organismo internazionale ha richiamato l’Italia tempo fa per non garantire questo diritto alle donne in maniera adeguata.

  • ziaassunta 29 Gennaio 2018 at 20:42

    basta non parlarne più di Adinolfi !!!!!!!!!! I medici sono obiettori nel pubblico poi praticano a pagamento gli aborti nelle cliniche private, non aborti clandestini, si dichiarano obiettori per fare un lavoro in meno poco retribuito nelle strutture pubbliche mentre lo fanno nelle strutture private ben remunerati..

  • Mdzboy 29 Gennaio 2018 at 14:53

    Veramente sei ‘agghiacciante’ tu a dargli spazio. Questo tipo di gente va solo ignorata, qualsiasi altra considerazione può solo fare il loro gioco e dargli un protagonismo indiretto. Capisco che le tue intenzioni sono nobili, ma credo sia piu costruttivo per il tuo blog mettere meno santoni da 4 soldi e più notizie positive lgbt.

  • lorenzino 29 Gennaio 2018 at 14:47

    la campagna elettorale più squallida e miserabile di tutti i tempi…