Adam Rippon, primo atleta olimpico USA gay: ‘se parlassi come Trump mia madre mi prenderebbe a calci nel culo’

Condividi

Schermata 2018-01-12 alle 17.36.02

 

Io in visita alla Casa Bianca? Non credo che uno come me sarebbe il benvenuto”. “So cosa vuol dire entrare in una stanza e sentirsi di troppo. Penso che sia importante difendere ciò in cui crediamo e di cui parliamo apertamente. Se parlassi come il presidente Trump parla alla gente, mia mamma mi prenderebbe a calci nel culo“.

Così Adam Rippon, pochi giorni fa diventato il primo atleta americano dichiaratamente gay a partecipare alle Olimpiadi invernali (è un pattinatore), ha asfaltato via BBC l’attuale inquilino della Casa Bianca.
Un oro per Rippon.

Schermata 2018-01-12 alle 17.35.46

Autore

Articoli correlati