Vladimir Luxuria chiede scusa ad Asia Argento: ‘ho esagerato, mi faccio schifo, ti voglio bene’

Condividi

Schermata 2017-12-17 alle 20.20.45

Meglio tardi che mai, mi verrebbe aggiungere.
Per settimane sono rimasto di sasso, nel leggere certe dichiarazioni immotivamente reiterate tra social e schermi tv, fino all’incredibile confronto della scorsa settimana da Bianca Berlinguer, con una Argento quasi in lacrime e una Luxuria a urlarle contro ‘non ti credo’.
Vladimir, sono felice che tu sia rinsavita.
Bentornata sulla Terra.

Schermata 2017-12-17 alle 21.12.50

Autore

Articoli correlati

Comments

  • chiaaa 19 Dicembre 2017 at 21:20

    Si riferiva con tutte le probabilità a molte altre (anche italiane) che sono sbucate fuori dopo… con storie e storielle

  • satori 18 Dicembre 2017 at 15:59

    con la debita prudenza possiamo commentare i post di Federico (altrimenti li pubblica e poi li elimina, al fine di evitare lunghi e costosi giudizi legali) con opinioni personali… sembra difficile nel 2017 giudicare e condannare un uomo diventato donna per sue esigenze vitali, e dignitose della sua persona… ma sembra incredibile ovvero poco credibile attaccare qualcuno davanti alle telecamere per “contratto” , e dopo aver ricevuto il bonifico fare retromarcia. La difesa delle donne ? la presunzione di innocenza ? e la coerenza ??? I secoli cambiano, la gente mai, la storia non ci insegna nulla !

  • chiaaa 18 Dicembre 2017 at 14:29

    Non ho visto la puntata in cui litigavano. Rimane comunque il fatto che ogni storia è personale e andrebbe valutata da se per capire se una molestia è stata una reale “violenza” o un’esagerazione da parte della “vittima” poi pentitasi.

    Riguardo a Luxuria: è molto intelligente come persona, ma a volte prevarica quel personaggio volutamente polemico che le serve per ottenere gettoni di presenza nei talk show…

  • Alita 18 Dicembre 2017 at 14:12

    https://uploads.disquscdn.com/images/56b58b6bb111af56cb0dfaceb4407cc6e6fb155507a6c3d257fc8ab352a8c634.jpg
    Ecco chi è Vladimiro Guadagno, un attimo prima “ti stimo” subito dopo “attricetta”.

  • Srich 18 Dicembre 2017 at 13:01

    Spero sia sincera, queste parole si avvicinano sicuramente di più all’idea che avevo della Luxuria fino a qualche tempo fa rispetto alle ultime (pessime) versioni.
    Per coerenza dovrebbe chiedere scusa anche alla Trevisan, subito tacciata di essere un’attricetta rifiutata in cerca di vendetta, manco fosse stata nella stessa stanza con lei e Tornatore. Che non significa crederle a occhi chiusi, ma neanche dare per scontato che sia lei la stronza della situazione.

  • Alita 18 Dicembre 2017 at 11:54

    Ma quale rinsavita, sempre più squallido.

  • marco 18 Dicembre 2017 at 10:54

    E’ chiaro che Vladimir cavalca l onda ora e si schiera dalla parte di Asia, visto che ormai sparare contro Asia, vuol dire sparare contro tutte le donne e rai tre, perchè purtroppo Asia con il suo simboletto col pugno in evidenza è diventata il simbolo della violenza sulle donne. La realtà si è persa però.. La realtà è che Asia è totalmente in malafede e non è degna di questo ruolo. Se avesse fatto un grosso mea culpa di tutti gli errori che ha fatto, invece di fare la vittima, sarebbe stato più giusto e significativo il gesto.

  • vivaluca 17 Dicembre 2017 at 23:19

    Cacciate la GIF “bussines” per favore…

  • 17 Dicembre 2017 at 21:48

    A volte si comprende di aver sbagliato ma è difficile poi ammetterlo. Sono contento che Vladimir ci sia riuscita.

  • lorenzino 17 Dicembre 2017 at 21:40

    finalmente, era ora. non so se queste parole sono sincere o sono semplicemente un modo per rimediare alle bestialità dette nei giorni scorsi, però la lettera è davvero bella, civile e garbata, per cui un bel po’ di fiducia la signora luxuria se la merita. per favore lasciamo certe rozzezze e certe barbarie mediavali a feltri, adinolfi, belpietro e company, gente che nella merda ci sguazza da mattina a sera…

  • Personcina 17 Dicembre 2017 at 21:40

    Ci sono alcune cose che rendono le persone civili. Cose che oggi sono talmente rare da poter essere considerate degli autentici superpoteri.
    Oltre a saper chiedere scusa aggiungerei saper dire grazie e, soprattutto, avere il coraggio di dire “ho bisogno di te”, soprattutto quando il nostro bisogno non è nè pratico nè di natura sessuale.