Ragazzo uccide ex fidanzato: minacciava di rivelare la loro storia d’amore

Condividi

Schermata 2017-11-27 alle 20.15.28

Da Modena arriva una storia agghiacciante, con protagonisti due ragazzi poco più che adolescenti.
I giovani, uno di 20 anni e l’altro di 17, hanno una relazione ma si lasciano, con il primo che minaccia il secondo di rivelare la loro storia d’amore omosessuale. ‘Se mi lasci racconto tutto’, la minaccia, con il minorenne che lo va a trovare a casa e lo soffoca con l’aiuto di alcuni amici coetanei, per poi nascondere il corpo senza vita in una valigia. Una tragedia che ha come teatro la comunità di origine cinese di Prato.
Fabrizio Marrazzo, responsabile Gay Help Line 800 713 713 e portavoce del Gay Center, ha così commentato l’accaduto.

Dalle segnalazioni che riceviamo al nostro numero verde Gay Help Line 800 713 713, oltre il 90% di migranti lesbiche, gay e trans che chiede asilo in Italia emerge che nei rifugi previsti dal Ministero degli Interni, gli altri rifugiati non gay riproducono le stesse discriminazioni e violenze che vivono in patria, costringendoli ad allontanarsi dai centri diventando preda spesso di organizzazioni che li sfruttano. Le comunità di migranti sono purtroppo al momento quelle in cui il tasso di omofobia è più alto, pertanto servono azioni mirate di integrazione e sostegno per le vittime in tutta Italia. Infatti, abbiamo chiesto alla comunità cinese di Prato di organizzare un incontro pubblico su omosessualità, diritti dei gay e lotta alle discriminazioni, ci auguriamo una risposta positiva. Lo Stato e la comunità cinese devono reagire con forza contro la violenza e l’omofobia.”

Autore

Articoli correlati