x

Jon Bernthal vs. Kevin Spacey, ‘sul set di Baby Driver si comportava da bullo, ho perso il rispetto che provavo per lui’

Condividi

babyDriverBannerLIVE2-1024x403

“Non ero molto presente sul set e non ero nella situazione in cui poter dare giudizi, ma quando ero lì ho avuto una brutta impressione di lui. Ho pensato che fosse un po’ un bullo. Non mi piaceva affatto il modo in cui si stava comportando con alcune delle persone impegnate sul set”. “Mi ricordo che alle volte ho pensato ‘Se stesse parlando in quel modo a una donna avrei fatto qualcosa, avrei detto qualcosa’. Ero davvero felice di aver finito i miei ciak proprio per quel motivo e mi ricordo semplicemente di aver perso molto del rispetto che avevo nei suoi confronti prima di incontrarlo”.

Così Jon Bernthal, ex volto di The Walking Dead ormai Punisher Marvel per Netflix, ha ricordato i giorni di lavorazione al fianco di Kevin Spacey in Baby Driver, gioiellino estivo firmato Edgar Wright. Bernthal, in sostanza, non si è affatto detto sorpreso delle accuse di molestie che hanno appena travolto il divo due volte premio Oscar.

Autore

Articoli correlati

Comments

  • lorenzino 8 Novembre 2017 at 20:44

    certo che se tutti quanti voi che ora correte a rilasciare interviste a destra e a manca vi foste svegliati un attimino prima, probabilmente ci saremmo risparmiati un bel po’ di questa merda e cosa più importante, la stessa merda l’avrebbero schivata tutte le vittime di questi porci impuniti.
    tutti con la faccia girata dall’altra parte, cazzo..