x

Kevin Spacey, quattro uomini lo accusano di nuove molestie

Condividi

Kevin-Spacey-House-of-Cards

Non solo Anthony Rapp, molestato 31 anni fa all’età di 14 anni.
La caccia alle streghe è ormai partita, ad Hollywood, dopo lo scandalo Weinstein che ha spalancato le porte della verità (o presunte tali).
In 24 ore sono emerse denunce contro Dustin Hoffman, che nel 1985 molestò una 17enne sul set, e il regista Brett Ratner, accusato da sei donne, con Spacey di nuovo finito al centro delle polemiche.
Quattro, infatti, gli uomini che nelle ultime ore hanno puntato il dito contro di lui.
Robert Cavazos, attore che ha denunciato Kevin di molestie tra il 2004 e il 2015, quando il divo era direttore artistico del teatro londinese Old Vic; Tony Montana, regista messicano che ha denunciato un episodio del 2003, in un bar di Los Angeles, con Spacey che si sarebbe avvicinato afferrandogli il pacco; Daniel Beal, barman inglese che ha raccontato come a 19 anni Spacey si sarebbe spogliato davanti a lui su una panchina; ed infine un 4° uomo, rimasto anonimo, che ha denunciato alla Bbc come negli anni ’80, quando aveva 17 anni e frequentava il teatro, Kevin lo invità a New York: «Ho dormito sul divano e mi sono trovato di fianco, quando mi sono svegliato, Kevin in mutande». «Piangevo, non capivo cosa stesse succedendo, avevo paura. Pensavo si volesse prendere cura di me. Non ho mai messo in discussione quello che faceva».
Come detto, è caccia alle streghe.

Autore

Articoli correlati