x

Kevin Spacey fa coming out dopo le accuse di molestie di Anthony Rapp: ‘sono gay’

Condividi

 

E’ successo di tutto, ad Hollywood, nelle ultime ore.
Anthony Rapp, 46enne volto di Star Trek Discovery, ha denunciato pubblicamente una molestia sessuale da parte di Kevin Spacey, all’età di appena 14 anni. Un evento verificatosi quando entrambi erano lontani dall’essere attori cinematografici, nella casa di Spacey, durante una festa, con Kevin, visibilmente ubriaco, che ci provò con il giovane Anthony.
«Molestato da Kevin Spacey quando avevo 14 anni e lui ne aveva 24».
Una dichiarazione choc, da parte di Rapp, arrivata tramite BuzzFeed, a cui Spacey, due volte premio Oscar, ha replicato via Twitter con il tanto atteso coming out.

«Ho molto rispetto, e ammirazione, per Anthony Rapp. Sono pieno di orrore nell’apprendere questa vicenda. In tutta sincerità non ricordo quest’episodio, che si sarebbe verificato oltre 30 anni fa. Ma se mi sono comportato come lui racconta, gli devo le mie più sincere scuse per un comportamento inappropriato, da ubriaco. Mi scuso con lui per le conseguenze che dice di aver sperimentato, nel suo animo, per tutti questi anni». «Questa vicenda mi ha spinto ad affrontare altri aspetti della mia vita. So che ci sono parecchie storie che girano, su di me: alcune sono state alimentate dalla privacy che ho voluto sempre mantenere sulla mia vita. Come coloro che mi sono più vicini già sanno, nella mia vita ho avuto relazioni sia con uomini, sia con donne. Ho amato e avuto rapporti amorosi con uomini in tutta la mia vita. E ho scelto, ora, di vivere la mia natura di omosessuale. Voglio affrontare questo aspetto della mia vita in modo onesto e aperto: e per farlo, occorre che esamini anzitutto i miei comportamenti».

Dopo anni e anni di incontrollati rumor, la maschera è finalmente caduta. Ma solo e soltanto per sviare l’attenzione mediatica da una terrificante accusa.

DNW4pkMUQAAe_eg

Autore

Articoli correlati