Autore

Articoli correlati

Comments

  • FLENDER 28 Ottobre 2017 at 18:49

    certo che certe collaborazioni poteva risparmiarsele di sicuro non dipende tutto da lei. SPERO IN UN RITORNO BOMBA ALLA CONFESSIONS! grazie e ciao Marco

  • Una Basica a Las Vegas 28 Ottobre 2017 at 11:27

    Adoro.
    Il commento di Flender seppelisce te e la wannabe che tifi perché EVIDENZIA l’enorme distanza tra la tua basica dimenticata da Dio….. e MADONNA.

  • aaa 28 Ottobre 2017 at 1:55

    Beh si vuol solo puntare l’attenzione sul fatto che una cantante così rilevante per il mercato discografico di oggi caghi singoli mediocri. Il primo così così, il secondo na cagatella. Ora dimmi tu di un ipotetico GREATEST HITS della Swift quanti successi si conosco. Solo i fan sanno canticchiare ogni pezzo. Io non compro dischi di Madonna eppure da soli i secondi singoli sono una playlist di hit che certi cantanti si sognano.

  • Marco 28 Ottobre 2017 at 0:52

    E’ un peccato che ora ciucci da una Katy Perry o Lady Gaga qualsiasi

  • Marisa Passera 27 Ottobre 2017 at 21:22

    Visivamente è meraviglioso ma lento..lento..lento…

  • alex 27 Ottobre 2017 at 20:30

    …cioè…..ditele che tanto NON sarà mai regina di nulla!
    EGOCENTRICA al 100%
    anche meno ciccia…
    (video e canzone orrende)

  • chiaaa 27 Ottobre 2017 at 16:30

    Voi fan di Madonna siete proprio dei malati. A furia di passarvi le canzoni nelle vostre discoteche gay per quarantenni vi siete convinti che il mondo ruoti attorno a lei. La gente là fuori oggi ascolta molte altre cose, molto più alte di “Like A Prayer”, ma lavatevi a ER C***o

  • chiaaa 27 Ottobre 2017 at 16:24

    Ahahah…

  • FLENDER 27 Ottobre 2017 at 13:27

    Il secondo singolo da Like a Virgin era Material girl, il 2 da true blue era papà don’t preach di like a prayer era express yourself da bedtime stories era take a bow da ray of light l’ omonimo. Mi fermo qui. Quanta merda adesso solo mmerda.

  • Nicola 27 Ottobre 2017 at 12:42

    Che fatica guardare sto video

  • Mdzboy 27 Ottobre 2017 at 10:05

    Oddio spero non ci abbia speso molto. Il concept era pure carino ‘omaggiando’ ghost in the shell, ma il video è statico e noioso.
    Per me manca una nuova britney(ossia una che abbia carisma e sappia ballare). Taylor è brava, ma non è una vera popstar.

  • chiaaa 27 Ottobre 2017 at 8:42

    A me il video fa altamente cagare. Tanti soldi? Spesi male.

    Come anche la canzoncina mi lascia perplesso. Ma dicevo così anche di Blanck Space e poi… Dio l’ha graziata facendone una delle sue hit più grandi (qualcuno me lo spieghi, ancora non ho capito!)

    Una cosa è certa: Taylor Swift ha fatto un errore nell’aspettare 2 mesi (due!) tra l’uscita del primo singolo e dell’album. Roba che non si vedeva dal 1990. La gente si è già stancata di “Look What You Made Me Do”, l’ha già scaricata e adesso il destino del parent album è tutto nelle mani di questa mediocre “Ready for it”