Mark Wahlberg bestemmia e rinnega Boogie Nights: ‘è il mio peggior film’

Condividi

xmsgmgy78aj4qs94aewt

  Se c’è un film che Mark Wahlberg dovrebbe difendere con le unghie e con i denti, perché meraviglioso e soprattutto perché in grado di farlo decollare ad Hollywood, quel film è Boogie Nights di Paul Thomas Anderson, meraviglia di 20 anni fa in cui l’ex rapper indossava gli abiti (e il cazzo di plastica) di un giovane attore pornografico.
Oggi 46enne con 4 figli, una moglie e svolta ultra-cattolica, Wahlberg, nel corso dei decenni diventato star dell’action a stelle e strisce, ha incredibilmente rinnegato quel film.

“Spero sempre che Dio sia un amante del cinema e sappia perdonare, perché ho fatto alcune mediocri scelte in passato. Boogie Nights è in cima alla lista”.

Detto da uno che nel corso del tempo ha recitato in cagate come Max Payne, Notte folle a Manhattan, Daddy’s Home e Transformers, solo per citare alcuni titoli, tutto ciò fa salire il bestemmione. Boogie Nights, come dimenticarlo, ottenne 3 nomination agli Oscar, portò un Golden Globe a Burt Reynolds e strappò 3 candidature agli Screen Actors Guild Award.

72210_ppl

Autore

Articoli correlati

Comments

  • chiaaa 26 Ottobre 2017 at 19:10

    Sarà anche bravo, ma è un mezzo miracolato. A metà anni Novanta era considerato un bonaccione per adolescenti in calore tipo Peter Andre; il suo passato nella musica commerciale (molto discutibile) e il fatto che fosse sempre in mutande non l’aiutava di certo. Poi è arrivata la svolta. Ringraziasse il Signore.

  • Silly Shark 26 Ottobre 2017 at 13:43

    Figo e scemo.