Lana Del Rey, primato Billboard con Lust for Life

Condividi

lana-del-rey-love-music-video

Tre anni dopo “Ultraviolence”, Lana Del Rey è tornata in cima alla Billboard 200 con lo splendido Lust for Life.
Il disco della cantante ha fatto sua la vetta con 103,085 copie vendute.
“Ultraviolence” debuttò con 182.000 copie.
Dietro Lana, causa il suicidio del cantante Chester Bennington, ben due dischi dei Linkin Park.

1 – “Lust For Life” – Lana Del Rey
2 – “Flower Boy” – Tyler, The Creator
3 – “Wins And Losses” – Meek Mill
4 – “One More Light” – Linkin Park
5 – “DAMN.” – Kendrick Lamar
6 – “Descendants 2” – Soundtrack
7 – “4:44” – JAY-Z
8 – “Hybrid Theory” – Linkin Park
9 – “Grateful” – DJ Khaled
10 – “Golden” – Romeo Santos

Autore

Articoli correlati

Comments

  • Yoo Youngjae 11 Agosto 2017 at 21:55

    Ma Lana è mille volte meglio di Lorde, che è sul serio una lagna

  • SoundPost 4 Agosto 2017 at 17:29

    https://uploads.disquscdn.com/images/0987c25f24e203f5c586d6d781ad0486eb917e1837df7875591a756b999bd421.gif
    Cose gravissime a parte a me Melodrama è piaciuto un sacco. Nemmeno Perfect Places e Sober che sono quelle un po’ più POP? Lana con Honeymoon ha sfornato una cosa bruttissima, con Lust for Life si è ripresa ma nulla di che. Lontani dal primo e da Ultraviolence. Sembra che abbia rifatto il disco velocemente. Pure la cover mi fa ridere LOL!

  • Fatinah 4 Agosto 2017 at 13:08

    Melodrama non mi è piaciuto, a parte Green Light non ho apprezzato nemmeno una canzone. Forse è colpa mia che mi aspettavo una svolta pop e un album pieno di canzoni simili al lead single.

    Anche nel caso di Lana, Lust For Life mi è piaciuto più dei due precedenti (Ultraviolence non lo sopporto, non mi interessa se viene considerato il migliore) anche se non supera il primo.

    In generale penso che Lana fosse finita troppo sull’alternativo e si sia ripresa con LFL.

  • Rainbows 4 Agosto 2017 at 12:49

    A me piace Lana ma dell’album (versione deluxe) mi sono piaciute solo sei canzoni su sedici. Un po’ poco… mi aspettavo altro, sinceramente, dopo Ultraviolence

  • m△cs 4 Agosto 2017 at 9:48

    Meh… sono rimasto un po’ deluso da questo album…
    Per me Born To Die/Paradise e Ultraviolence sono picchi che difficilmente raggiungerà di nuovo.

  • Lemonade 4 Agosto 2017 at 9:31

    Melodrama fa ancora più schifo di Lust 4 life

  • Mdzboy 4 Agosto 2017 at 1:07

    Bah…io credo che ‘love’ sia uno dei suoi migliori brani e una canzone di spessore del 2017. Purtroppo è passato in sordina perché il personaggio ormai non è di moda e la gente ascolta altri stili, ma in altri tempi sarebbe diventato un classico leggendario.
    Io trovo ridicolo che la si tacci di lagna e di perdita di fascino, qualche anno fa era bravissima..ora siccome la gente si stufa e ascolta i cantanti per moda, diventa una lagna…ma smettiamola dai!

  • Pat 4 Agosto 2017 at 0:06

    Ognuno ha i suoi gusti, per carità, ma cosa dovrebbe distinguere la tua opinione su Lorde da quella di Apo su Lana del Rey? Alla fine anche tu hai espresso un tuo giudizio personale. O no? Oppure sei un fine conoscitore di musica e reputi un gioiello il lavoro di Lorde in base a rigorosissimi criteri di valutazione? #sfigato perché non la pensa come te? Anche meno, dài!

  • SoundPost 3 Agosto 2017 at 23:19

    Melodrama è il miglior album dell’anno. Però mi sento di spezzare una qualche lancia in favore di Lana… I suoi album dopo “Born To Die” sono stati pubblicati tutti nel periodo estivo (tranne uno a Settembre mi pare), periodo in cui è risaputo che i dischi non si vendono. I singoli che dovrebbero trainare l’intera release dell’album sono stati dei flop, un po’ per via del genere sicuramente non commerciale e un po’ per via dei vari leak che ha subito. Non va di moda e non è pompata dallo streaming. Inoltre, a differenza del primo album, non ha mai (e dico mai) cantato e promosso una canzone dei suoi album in TV, di questa cosa ne sono sicuro degli ultimi due, di Ultraviolence può darsi che dimentichi qualcosa ma non mi pare. Ha cantato solo in festival che al massimo sono finiti su YouTube. Guardando “Lust For Life” che ha debuttato con 80k copie pure e 100k copie totali preceduto da 2 singoli flop non promossi (se non da un video), un continuo cambio di data di rilascio, un periodo evitabile, un personaggio non affine allo streaming e un nome che non tira come 6/7 anni fa è un risultato più che buono.

  • Basica alla riscossa 3 Agosto 2017 at 23:09

    Amo Lana ma questo disco è davvero mediocre e dimenticabile. Persino la copertina non mi piace 🙁

  • Andrea13 3 Agosto 2017 at 21:36

    Io la reputo una lagna assurda, ha perso tutto il suo fascino iniziale, rimanendo troppo attaccata al personaggio (ahimè rimanere sempre sulle proprie non aiuta, vedi Avril Lavgne & Green Day), giorno dopo giorno elogiato e pompato dalla critica e da quelli come te Apo. Credo che questo sia il suo ultimo album di cui qualcuno si interesserà e comprerà, notare come è riuscita a perdere ben 100.000 copie rispetto al precedente album (quelle pure sono solo 80.000, mentre per Ultracoso erano 180.000). Scrivilo quando fai gli articoli, perché per alcuni scrivi solo quelle pure (per screditarli forse) per altri invece scrivi tutto il malloppo. #sfigato

    P.S. Se volete ascoltare un bellissimo album sul genere alternative-pop consiglio ‘Melodrama’ di Lorde, un gioiello di questo decennio.

  • SoundPost 3 Agosto 2017 at 19:31

    Ultraviolence resta il suo capolavoro, questo aveva tutte le carte per diventare il disco dell’anno e invece niente. A tratti bruttino e noioso.