Calabria, il proprietario della casa vacanze invocava la FUCILAZIONE per i gay

Condividi

20258491_858467894304730_4891853001339210908_n

 

Poche ore dopo aver precisato di ‘non essere un troglodita’ e di considerare i gay ‘persone normali’, Filippo Mondella, proprietario della casa vacanze CIUFO a Santa Maria di Ricadi, in provincia di Vibo Valentia, torna nell’occhio del ciclone per alcune sue frasi social pubblicate poco più di un mese fa.
L’uomo, che ha rifiutato l’affitto ad una coppia perché omosessuali e che è stato indagato e prescritto in un’inchiesta di ‘ndrangheta, chiedeva infatti a gran voce la FUCILAZIONE dei gay, per poi inneggiare a più riprese a Donald Trump, a Vladimir Putin, a Virginia Raggi e a Marine Le Pen, denigrando Matteo Renzi e il Pd.   Più che troglodita, delinquenziale.20294186_858467887638064_8264929207053028338_n20294122_858467890971397_3746385361362331411_n

Autore

Articoli correlati