x

Ben Affleck, ‘ho capito di essere un attore grazie al bacio gay di In cerca di Amy’

Condividi

giphy

20 anni fa usciva nei cinema d’America In Cerca di Amy, titolo diretto da Kevin Smith con Ben Affleck protagonista.
Pochi mesi dopo Affleck avrebbe vinto il suo primo Oscar grazie alla sceneggiatura di Will Hunting – Genio ribelle (bis nel 2013 grazie al film Argo), con il divo che è indirettamente tornato a quel lontano 1997 grazie al bacio gay scambiato sul set con Jason Lee.
Al termine di una proiezione speciale per celebrare il ventennale, Smith ha rivelato come Ben abbia sempre considerato quel momento decisivo, per la sua carriera d’attore.

‘Un uomo che bacia un altro uomo è la più grande sfida che un attore possa mai affrontare’.

Questa l’opinione di Affleck, a detta del regista di Generazione X, con l’Uomo Pipistrello che al termine di quel ciak ribadì: ‘adesso sono un attore serio’.
In realtà no, perché recitativamente parlando mio caro Ben sei un cane, ma va bene così.

Autore

Articoli correlati