x

Emmy 2017, RuPaul’s Drag Race sbanca: 8 nomination

Condividi

20030858_10207109683218769_582374367_n-1

Dopo il primo storico trionfo dello scorso anno, il boom del 2017.
RuPaul’s Drag Race è stato travolto dalle candidature agli Emmy 2017, con ben 8 nomination.

Outstanding Reality-Competition Program
Outstanding Host For A Reality Or Reality-Competition Program
Outstanding Casting For A Reality Program
Outstanding Costumes For Variety, Nonfiction Or Reality Programming
Outstanding Picture Editing For A Structured Or Competition Reality Program
Outstanding Hairstyling For A Multi-Camera Series Or Special
Outstanding Makeup For A Multi-Camera Series Or Special
Outstanding Unstructured Reality Program

Per il resto, tolto Game of Thrones che ha quest’anno saltato un giro, trionfo “Westworld” per la HBO con 22 nomination, seguito dalle 18 del meraviglioso Feud e di “Stranger Things”. A quota 16 spazio per Big Little Lies, sempre HBO, con lo strepitoso “The Handmaid’s Tale” a quota 13 e la sorpresa “This Is Us” a quota 11.
Gara apertissima soprattutto tra le donne, con un parterre di attrici da spellarsi le mani.

Miglior Drama

Better Call Saul (Amc)
House of Cards (Netflix)
Stranger Things (Netflix)
The Crown (Netflix)
The Handmaid’s Tale (Hulu)
This Is Us (Nbc)
Westworld (Hbo)

Miglior Comedy

Atlanta (Fx)
Black-ish (Abc)
Master of None (Netflix)
Modern Family (Abc)
Silicon Valley (Hbo)
Unbreakable Kimmy Schmidt (Netflix)
Veep (Hbo)

Miglior Miniserie

Big Little Lies (Hbo)
Fargo (Fx)
Feud (Fx)
Genius (National Geographic)
The Night Of (Hbo)

Miglior Film-Tv

Black Mirror: San Jupinero (Netflix)
Dolly Parton’s Christmas of Many Colors: Circle of Love (Nbc)
Sherlock: Il detective morente (Bbc One)
The Immortal Life of Henrietta Lacks (Hbo)
The Wizard of Lies (Hbo)

Miglior attore protagonista di un Drama

Sterling K. Brown, per il ruolo di Randall Pearson in This Is Us (Nbc)
Anthony Hopkins, per il ruolo di Robert Ford in Westworld (Hbo)
Bob Odenkirk, per il ruolo di Jimmy McGill in Better Call Saul (Amc)
Matthew Rhys, per il ruolo di Philip Jennings in The Americans (Fx)
Liev Schreiber, per il ruolo di Ray Donovan in Ray Donovan (Showtime)
Kevin Spacey, per il ruolo di Frank Underwood in House of Cards (Netflix)
Milo Ventimiglia, per il ruolo di Jack Pearson in This Is Us (Nbc)

Miglior attrice protagonista di un Drama

Viola Davis, per il ruolo di Annalise Keating ne Le regole del delitto perfetto (Abc)
Claire Foy, per il ruolo della Regina Elisabetta II in The Crown (Netflix)
Elisabeth Moss, per il ruolo di Difred in The Handmaid’s Tale (Hulu)
Keri Russell, per il ruolo di Elizabeth Jennings in The Americans (Fx)
Evan Rachel Wood, per il ruolo di Dolores Abernathy in Westworld (Hbo)
Robin Wright, per il ruolo di Claire Underwood in House of Cards (Netflix)

Miglior attore protagonista di una Comedy

Anthony Anderson, per il ruolo di Andre “Dre” Johnson Sr. in Black-ish (Abc)
Aziz Ansari, per il ruolo di Dev Shah in Master of None (Netflix)
Zach Galifianakis, per i ruoli di Chip e Dale Baskets in Baskets (Fx)
Donald Glover, per il ruolo di Earnest “Earn” Marks in Atlanta (Fx)
William H. Macy, per il ruolo di Frank Gallagher in Shameless (Showtime)
Jeffrey Tambor, per il ruolo di Maura Pfefferman in Transparent (Amazon Instant Video)

Miglior attrice protagonista di una Comedy

Pamela Adlon, per il ruolo di Sam Fox in Better Things (Fx)
Jane Fonda, per il ruolo di Grace Hanson in Grace and Frankie (Netflix)
Allison Janney, per il ruolo di Bonnie Plunkett in Mom (Cbs)
Ellie Kemper, per il ruolo di Kimmy Schmidt in Unbreakable Kimmy Schmidt (Netflix)
Julia Louis-Dreyfus, per il ruolo di Selina Meyer in Veeo (Hbo)
Tracee Ellis Ross, per il ruolo di Rainbow “Bow” Johnson in Black-ish (Abc)
Lily Tomlin, per il ruolo di Frankie Bergstein in Grace and Frankie (Netflix)

Miglior attore protagonista di una miniserie o film-tv

Riz Ahmed, per il ruolo di Nasir Khan in The Night Of (Hbo)
Benedict Cumberbatch, per il ruolo di Sherlock Holmes in Sherlock (Bbc One)
Robert De Niro, per il ruolo di Bernie Madoff in The Wizard of Lies (Hbo)
Ewan McGregor, per i ruoli di Emmit e Ray Stussy in Fargo (Fx)
Geoffrey Rush, per il ruolo di Albert Einstein in Genius (National Geographic)
John Turturro, per il ruolo di John Stone in The Night Of (Hbo)

Miglior attrice protagonista di una miniserie o film-tv

Carrie Coon, per il ruolo di Gloria Burgle in Fargo (Fx)
Felicity Huffman, per il ruolo di Jeanette Hesby in American Crime (Abc)
Nicole Kidman, per il ruolo di Celeste Wright in Big Little Lies (Hbo)
Jessica Lange, per il ruolo di Joan Crawford in Feud (Fx)
Susan Sarandon, per il ruolo di Bette Davis in Feud (Fx)
Reese Witherspoon, per il ruolo di Madeline Martha Mackenzie in Big Little Lies (Hbo)

Miglior attore non protagonista in un Drama

Jonathan Banks, per il ruolo di Mike Ehrmantraut in Better Call Saul (Amc)
David Harbour, per il ruolo di Jim “Hop” Hopper in Stranger Things (Netflix)
Ron Cephas Jones, per il ruolo di William H. Hill in This Is Us (Nbc)
Michael Kelly, per il ruolo di Doug Stamper in House of Cards (Netflix)
John Lithgow, per il ruolo di Winston Churchill in The Crown (Netflix)
Mandy Patinkin, per il ruolo di Saul Berenson in Homeland (Showtime)
Jeffrey Wright, per il ruolo di Bernard Lowe in Westworld (Hbo)

Miglior attrice non protagonista in un Drama

Uzo Aduba, per il ruolo di Suzanne “Crazy Eyes” Warren in Orange Is The New Black (Netflix)
Millie Bobby Brown, per il ruolo di Undici in Stranger Things (Netflix)
Ann Dowd, per il ruolo di Zia Lydia in The Handmaid’s Tale (Hulu)
Chrissy Metz, per il ruolo di Kate Pearson in This Is Us (Nbc)
Thandie Newton, per il ruolo di Maeve Millay in Westworld (Hbo)
Samira Wiley, per il ruolo di Moira in The Handmaid’s Tale (Hulu)

Miglior attore non protagonista in una Comedy

Louie Anderson, per il ruolo di Christine Baskets in Baskets (Fx)
Alec Baldwin, per il ruolo di Donald Trump in Saturday Night Live (Nbc)
Tituss Burgess, per il ruolo di Titus Andromedon in Unbreakable Kimmy Schmidt (Netflix)
Ty Burrell, per il ruolo di Phil Dunphy in Modern Family (Abc)
Matt Walsh, per il ruolo di Mike McLintock in Veep (Hbo)

Miglior attrice non protagonista in una Comedy

Anna Chlumsky, per il ruolo di Amy Brookheimer in Veep (Hbo)
Vanessa Bayer, per vari ruoli in Saturday Night Live (Nbc)
Kathryn Hahn, per il ruolo di Raquel Fein in Transparent (Amazon Instant Video)
Leslie Jones, per vari ruoli in Saturday Night Live (Nbc)
Judith Light, per il ruolo di Shelly Pfefferman in Transparent (Amazon Instant Video)
Kate McKinnon, per vari ruoli in Saturday Night Live (Nbc)

Miglior attore non protagonista in una miniserie o film-tv

Bill Camp, per il ruolo di Dennis Box in The Night Of (Hbo)
Alfred Molina, per il ruolo di Robert Aldrich in Feud (Fx)
Alexander Skarsgard, per il ruolo di Perry Wright in Big Little Lies (Hbo)
David Thewlis, per il ruolo di V.M. Varga in fargo (Fx)
Stanley Tucci, per il ruolo di Jack L. Warner in Feud (Fx)
Michael Kenneth Williams, per il ruolo di Freddy Night in The Night Of (Hbo)

Miglior attrice non protagonista in una miniserie o film-tv

Judy Davis, per il ruolo di Hedda Hopper in Feud (Fx)
Laura Dern, per il ruolo di Renata Klein in Big Little Lies (Hbo)
Jackie Hoffman, per il ruolo di Mamacita in Feud (Fx)
Regina King, per il ruolo di Kimara Walters in American Crime (Abc)
Michelle Pfeiffer, per il ruolo di Ruth Madoff in The Wizard of Lies (Hbo)
Shailene Woodley, per il ruolo di Jane Chapman in Big Little Lies (Hbo)

Miglior Reality/Competition Show

The Amazing Race (Cbs)
American Ninja Warrior (Nbc)
Project Runway (Lifetime)
RuPaul’s Drag Race (Logo Tv)
Top Chef (Bravo)
The Voice (Nbc)

Autore

Articoli correlati