New Delhi, flashmob targato Scruff pro diritti LGBT in India – video

Condividi

Un flashmob per aumentare la consapevolezza dei diritti LGBT in un Paese ancora oggi fortemente omofobo.
Scruff, app di dating, ha organizzato l’evento a Nuova Delhi, l’8 aprile scorso, per evidenziare la comunità, abbattere i cliché, la stigmatizzazione e la mancanza di diritti costituzionali.
Manifestanti immobili, con alcuni espliciti cartelli (‘sono omosessuale. E non è una scelta’), per poi dare il via alle danze sul tappeto musicale dei tamburi indigeni.
Secondo l’articolo 377 del codice penale dell’Impero Britannico, ancora in vigore, in India sono criminalizzati i rapporti carnali con l’ordine della natura con qualsiasi uomo, donna o animale. Nel luglio 2009, l’alta Corte di New Delhi ha giudicato legali i rapporti gay tra adulti consenzienti, ma restano in vigore alcune parti della vecchia legge relative ai rapporti non consensuali.

Autore

Articoli correlati