x

La Bella e la Bestia, Josh Gad replica alle polemiche su Le Tont gay: ‘è un film sull’inclusione, mai giudicare un libro dalla copertina’

Condividi

belal-bestia-letont-lefou

7 giorni ancora e il live-action de La Bella e la Bestia sarà nei cinema d’Italia.
Qui da me recensito in anteprima, il film di Bill Condon ha fatto esplodere un mare di chiacchiere grazie al primo storico personaggio dichiaratamente gay della Disney.
Le Tont, interpretato da Josh Gad, ammiccante per l’intera pellicola nei confronti del bel Luke e onestamente esilarante.

‘Il “momento gay”è molto sottile ma terribilmente efficace. Tutto quello che c’era da dire su questa faccenda direi che è stato detto. Là fuori c’è molta paura nei confronti di ciò che non capiamo e di ciò che non sappiamo. Il film parla di inclusione, e il tema è quello di non giudicare mai un libro dalla copertina’.

Mai parole furono più sensate.
Il coming out del personaggio è infatti tutt’altro che ‘scabroso’, limitandosi ad un ballo finale che farà una volta per tutte cadere la maschera di Le Tont.
A Condon e alla Disney, ovviamente, i complimenti per aver infranto un tabù ormai insostenibile.

1280_beauty_and_the_beast_poster_luke_evans_josh_gad

Autore

Articoli correlati