Radiazione della dottoressa Silvana De Mari dall’albo dei medici, parte la raccolta firme

Condividi

DyZiWAJopYgRImZ-800x450-noPad

Continua a far rumore l’ultra-cattolica dottoressa Silvana De Mari, nelle ultime settimane diventata protagonista di un’agghiacciante campagna omofoba a mezzo stampa.
Censurata da Facebook la sua pagina, è ora trapelata on line una raccolta firme affinché l’ALBO DEI MEDICI la prenda a calci, visto quanto detto e ribadito tanto sui social quanto sui mezzi d’informazione tradizionali.
A chiederne a gran voce la radiazione anche Aurelio Mancuso, presidente Equality Italia.

‘E’ da tempo che l’esponente del mondo cattolico reazionario vicino al quotidiano La Croce, Silvana De Mari, scorrazza sui social e sui media, spargendo raccapriccianti teorie omofobe. Chiedo al presidente dell’0rdine nazionale dei Medici se sono compatibili con la professione della De Mari affermazioni del tipo “L’omosessualità è una condizione drammatica per la condizione anorettale”. Oppure: “E’ un gesto di violenza e di sottomissione, che viene sempre fatto nelle iniziazioni sataniche”. Per finire con “L’omosessualità non esiste. La sessualità è il modo della biologia per creare le generazioni successive attraverso l’incontro tra gameti femminili e maschili. Se io mi masturbo è autoerotismo non sesso. Dunque i gay sono persone asessuate e omoerotiche”. Il medico Silvana De Mari propone queste teorie in molte conferenze pubbliche, articoli di giornale, interviste, sbandierando la sua professione come conferma della scientificità del sue affermazioni. E’ necessario che l’Ordine dei Medici intervenga in modo chiaro e determinato, perché queste farneticazioni danneggiano la dignità di milioni di cittadini italiani, si prefigurano come una lesione dei codici deontologici, alimentano nell’opinione pubblica l’odio e la discriminazione nei confronti delle persone omosessuali’.

Cliccando qui, invece, potrete aggiungere la vostra firma alla petizione.

Autore

Articoli correlati

Comments

  • Martina 19 Gennaio 2017 at 4:41

    E comunque se si difende la libertà d’espressione e la si acclama a gran voce, lo si deve fare fino in fondo, e non soltanto ad intermittenza, quando le opinioni degli altri ci vanno bene. Approvare gli altri quando la pensano come noi ed attaccarli invece quando esprimono idee diverse dalle nostre, giuste o ingiuste che siano, non ci rende migliori, o più intelligenti, i più sensibili, ma solo più incoerenti.

  • Martina 19 Gennaio 2017 at 4:35

    Comunque la si pensi, trovo vergognoso che una persona non possa neanche più esprimere la sua opinione senza venire attaccata ferocemente, con gente che pretende addirittura la radiazione da albi professionali. Questa persona è una professionista con le sue idee personali, che piacciano o no. È l’ordine dei medici, come tutti gli altri ordini, dovrebbe valutare la professionalità e la capacità medica dei suoi membri, e non le loro idee. Bisogna saper distinguere fra le due cose.

  • Marco 18 Gennaio 2017 at 12:31

    Ha senso quello che dice come hanno senso ad esistere i vegani. Se quello è il suo pensiero amen non per questo non può fare il medico se lo sa fare.

  • FB 17 Gennaio 2017 at 16:51

    Qualcuno sa che valore reale abbiano queste petizioni? Io l’ho firmata, ma vorrei sapere se effettivamente servono a qualcosa. Thanks

  • lorenzino 17 Gennaio 2017 at 16:25

    minchia se firmo. e mi tiro dietro pure amici e parenti, tutti quelli che posso, dal momento che non basta tirare lo sciacquone per farla scomparire…