Il meglio e il peggio del CINEMA 2016 – le mie TOP10

Condividi

53013

53350Premessa: sono presenti in classifica SOLO i film usciti nelle sale d’Italia dal 1° gennaio al 31 dicembre 2016.

TOP 10 – IL PEGGIO
10) Warcraft – L’inizio: videogiochi in sala, l’incubo continua.
9) Blair Witch: aspettare 20 anni per realizzare un sequel ufficiale ed uscirsene con una simile inutilità?
8) Tommaso: di Nanni Moretti ce n’è uno e uno soltanto. E allora perché scimmiottarlo?
7) Stonewall: il film di una vita per due decenni cullato, eppure così clamorosamente cannato. Roland Emmerich, gay dichiarato, da Re dei disaster movie a protagonista di un ingiustificabile disastro storico/cinematografico.
6) The Legend of Tarzan: dalle bacchette di Harry Potter alle infinite liane di Alexander Skarsgård. A David Yates non è decisamente riuscita la magia.
5) Nonno Scatenato: dispiace vedere un monolite come Robert De Niro partecipare ad orrori simili. Indifendibile.
4) Batman V Superman: Dawn of Justice: qualcuno levi dalle mani di Zack Snyder la DC Comics, prima che faccia ulteriori ed irreparabili danni.
3) La corrispondenza: il peggior Giuseppe Tornatore di sempre. Involontariamente demenziale.
2) La verità sta in cielo: un prodotto probabilmente invendibile persino in televisione, quindi figuriamoci al cinema.
1) Fuga da Reuma Park: l’epitaffio tutt’altro che comico ad una carriera durata 25 anni.

125997-md

weekend-ukposter2TOP 10 – IL MEGLIO
10) Il caso Spotlight e The Hateful Eight: ovvero le due migliori sceneggiature della scorsa stagione cinematografica americana, sbarcate nelle sale d’Italia solo nel 2016.
9) It Follows e The Witch: i due horror più incredibili di stagione, tanto diversi nella costruzione eppure così spaventosamente affascinanti ed originali nella loro realizzazione.
8) Weekend e Laurence Anyways: il primo è del 2011 e il secondo è del 2012, è vero, eppure i capolavori LGBT di Andrew Haigh e Xavier Dolan sono arrivati in Italia solo a marzo e a giugno del 2016. E allora è onestamente impossibile non menzionarli, perché dopo tutti questi anni ancora meritatamente sugli scudi.
7) Sing Street: uno dei colpi di fulmine del 2016, tanto adolescenziale eppure così irresistibile. Un trionfo musicale che arriva dritto al cuore.
6) Kubo e la spada magica e La mia vita da Zucchina: sono i due migliori lungometraggi animati di stagione e non a caso sono in stop motion. Americano, fantasioso e travolgente il primo, svizzero, adulto e commovente il secondo. Due gemme.
5) Perfetti sconosciuti, Lo chiamavano Jeeg Robot, La pazza gioia e Indivisibili: un poker tutto italiano per sottolineare il peso ritrovato della cinematografia nazionale in questo ricco 2016. Non solo i premiatissimi Genovesi e Mainetti ma anche la solita conferma targata Virzì e la folgorante sorpresa Edoardo De Angelis, che avrebbe onestamente meritato di correre agli Oscar 2017 in nome dell’Italia.
4) Carol: il grande ed immeritatamente sconfitto della scorsa stagione dei premi, eppure così elegantemente sublime. Todd Haynes, Cate Blanchett e Rooney Mara hanno indubbiamente dato vita ad un classico.
3) Neruda: il biopic forse più spiazzante mai visto in sala, che neanche a dirlo conferma l’incredibile talento di uno dei più grandi registi di questi ultimi 10 anni. Pablo Larrain.
2) Il figlio di Saul: l’abbiamo visto in tutte le salse, l’Olocausto, eppure László Nemes è riuscito a pensare e a realizzare un film incredibile, che ti prende a pugni dalla prima all’ultima inquadratura.
1) Revenant – Redivivo: il mio personale premio Oscar 2016, sconfitto in volata da Spotlight. Uno di quei titoli che nel corso dei prossimi decenni ricorderemo con estremo piacere. Inarritu e DiCaprio una spanna sopra tutti.

Leonardo DiCaprio, Oscar®-winner for Best Performance by an actor in a Leading role, for work on “The Revenant” and Alejandro González Iñárritu, Oscar®-winner for Achievement in Director for his work on "The Revenant" pose backstage after the live ABC Telecast of The 88th Oscars® at the Dolby® Theatre in Hollywood, CA on Sunday, February 28, 2016.

Autore

Articoli correlati