Milano, poliziotti offendono collega con frase omofoba e vengono puniti

Condividi

gaymarriage0106-kiss-ctj

Non c’è spazio per l’omofobia all’interno della polizia.
O almeno così dovrebbe essere.
Un buon segnale in tal merito arriva da Milano, dove due poliziotti che avevano scritto ‘frocio’ sull’armadietto di un collega sono stati puniti.
Uno dei due si è beccato un trasferimento, mentre per entrambi, come riportato da Repubblica, è scattato un richiamo scritto. Una nota indelebile sullo stato di servizio.
Il poliziotto offeso, che a loro dire frequentava una prostituta transessuale, si è invece beccato un qualificato incarico operativo. Applausi arrivano da Polis Aperta, associazione di gay in divisa che sottolinea l’intervento deciso nei confronti dei due poliziotti omofobi.

“La risposta da parte dei vertici milanesi della polizia, pronta e decisa, è un segnale molto importante. Anche nelle forze armate e negli organi di polizia, grazie a provvedimenti come quello deciso dalla questura di Milano, sta finalmente passando il concetto per cui l’omofobia non può in alcun modo essere tollerata”,

Autore

Articoli correlati

Comments

  • Nic 16 Dicembre 2016 at 13:50

    C’è scritto: “a loro dire frequentava una prostituta transessuale”.

  • mah 16 Dicembre 2016 at 10:19

    Quindi se vai a mignotte trans hai pure la promozione! Diprè docet.

  • Lou Reeda 16 Dicembre 2016 at 1:49

    “frocio” sull’armadietto? ma manco al liceo…