Golden Globes 2017, le nomination – la festa dei bimbi di “Stranger Things” dopo la candidatura – video

Condividi

When you wake up to #GoldenGlobes nominations for best drama series and best actress in a drama Winona Ryder.

Un video pubblicato da @strangerthingstv in data:

Festa grande per Gaten Matarazzo (Dustin), Finn Wolfhard (Mike), Caleb McLaughlin (Lucas) e Noah Schnapp (Will), giovani protagonisti di Stranger Things che hanno così accolto la doppia candidatura della serie NETFLIX ai Golden Globes 2017: miglior serie drammatica e miglior attrice protagonista (Winona Ryder), per delle candidature che tra cinema e televisione hanno regalato non poche sorprese.
La La Land e Moonlight davanti a tutti sul grande schermo, dove spiccano le clamorose e rumorose assenze di Clint Eastwood e Tom Hanks (Sully), Martin Scorsese (Silence) e dei Coen (Ave Cesare!), con Meryl Streep (già Golden Globe alla carriera) nominata per la 30esima volta e Deadpool a sorpresa in corsa per due premi (miglior commedia e miglior attore di una commedia.
American Crime Story, 5 candidature, guida il listone televisivo, seguito da The Night Manager (4), The Night Of (3), Westworld (3), This Is Us (3) e The Crown, a quota 2 insieme a Mozart in the Jungle e Transparent. Di nuovo tra le nominate Sarah Jessica Parker, vincitrice di 4 Globi ai tempi di Sex and the City ed ora in corsa per Divorce. Sfida più incerta in ambito televisivo, con La La Land e Moonlight grandi favoriti per i Globi cinematografici. L’8 gennaio prossimo verranno annunciati i vincitori (QUI TUTTI I CANDIDATI LGBT).

NOMINATION CINEMA

Miglior film drammatico
– Hacksaw Ridge
– Hell or High Water
– Lion
– Manchester by the Sea
– Moonlight

Miglior commedia/Musical
– 20th Century Women
– Deadpool
– La La Land
– Florence (Florence Foster Jenkins)
– Sing Street

Miglior Sceneggiatura
– Damien Chazelle, “La La Land”
– Tom Ford, “Animali Notturni”
– Barry Jenkins, “Moonlight”
– Kenneth Lonergan, “Manchester by the Sea”
– Taylor Sheridan, “Hell or High Water”

Miglior film straniero
– Divines (di Houda Benyamina)
– Elle (di Paul Verhoeven)
– Neruda (di Pablo Larraín)
– Il cliente (di Asghar Farhadi)
– Vi presento Toni Erdmann (di Maren Ade)

Miglior film d’animazione
– Kubo e la spada magica
– Oceania (Moana)
– La mia vita da Zucchina
– Sing
– Zootropolis

Miglior attore in un film drammatico
– Casey Affleck, “Manchester by the Sea”
– Joel Edgerton, “Loving”
– Andrew Garfield, “Hacksaw Ridge”
– Viggo Mortensen, “Captain Fantastic”
– Denzel Washington, “Fences”

Miglior attrice in un film drammatico
– Amy Adams, “Arrival”
– Jessica Chastain, “Miss Sloane”
– Isabelle Huppert, “Elle”
– Ruth Negga, “Loving”
– Natalie Portman, “Jackie”

Miglior attore per commedia/musical
– Colin Farrell, “The Lobster”
– Ryan Gosling, “La La Land”
– Hugh Grant, “Florence Foster Jenkins”
– Jonah Hill, “War Dogs”
– Ryan Reynolds, “Deadpool”

Miglior attrice per commedia musical
– Annette Bening, “20th Century Women”
– Lily Collins, “Rules Don’t Apply”
– Hailee Steinfeld, “Edge of Seventeen”
– Emma Stone, “La La Land”
– Meryl Streep, “Florence Foster Jenkins”

Miglior attore non protagonista
– Mahershala Ali, “Moonlight”
– Jeff Bridges, “Hell or High Water”
– Simon Helberg, “Florence Foster Jenkins”
– Dev Patel, “Lion”
– Aaron Taylor Johnson, “Animali notturni”

Miglior attrice non protagonista
Viola Davis, “Fences”
Naomie Harris, “Moonlight”
Nicole Kidman, “Lion”
Octavia Spencer, “Hidden Figures”
Michelle Williams, “Manchester by the Sea”

Miglior regista
Damien Chazelle, “La La Land”
Tom Ford, “Animali Notturni”
Mel Gibson, “Hacksaw Ridge”
Barry Jenkins, “Moonlight”
Kenneth Lonergan, “Manchester by the Sea”

Miglior colonna sonora
– Moonlight
– La La Land
– Arrival
– Lion
– Il diritto di contare (Hidden Figures)

Miglior canzone
– “Can’t Stop the Feeling” da “Trolls”
– “City of Stars” da “La La Land”
– “Faith” da “Sing”
– “Gold” da “Gold”
– “How Far I’ll Go” da “Oceania (Moana)”

NOMINATION TV

Miglior Drama

The Crown (Netflix)
Game of Thrones (Hbo)
Stranger Things (Netflix)
This Is Us (Nbc)
Westworld (Hbo)

Miglior comedy o musical

Atlanta (Fx)
black-ish (Abc)
Mozart in the Jungle (Amazon Studios)
Transparent (Amazon Studios)
Veep (Hbo)

Miglior Film-tv o miniserie

American Crime (Abc)
The Dresser (Bbc Two)
The Night Manager (Amc)
The Night Of (Hbo)
American Crime Story (Fx)

Miglior attore protagonista di una serie tv drama

Rami Malek, per il ruolo di Elliot Alderson in Mr. Robot (Usa Network)
Bob Odenkirk, per il ruolo di Saul Goodman in Better Call Saul (Amc)
Matthew Rhys, per il ruolo di Philip Jennings in The Americans (Fx)
Liev Schreiber, per il ruolo di Ray Donovan in Ray Donovan (Showtime)
Billy Bob Thornton, per il ruolo di Billy McBride in Goliath (Amazon Studios)

Miglior attrice protagonista di una serie tv drama

Caitriona Balfe, per il ruolo di Claire Beauchamp Randall/Fraser in Outlander (Starz)
Claire Foy, per il ruolo della Regina Elisabetta II in The Crown (Netflix)
Keri Russell, per il ruolo di Elizabeth Jennings in The Americans (Fx)
Wynona Ryder, per il ruolo di Joyce Byers in Stranger Things (Netflix)
Evan Rachel Wood, per il ruolo di Dolores in Westworld (Hbo)

Miglior attore protagonista di una serie tv comedy o musical

Anthony Anderson, per il ruolo di Andre “Dre” Johnson Sr. in black-ish (Abc)
Gael Garcia Bernal, per il ruolo di Rodrigo De Souza in Mozart in the Jungle (Amazon Studios)
Donald Glover, per il ruolo di Earn Marks in Atlanta (Fx)
Nick Nolte, per il ruolo di Richard Graves in Graves (Epix)
Jeffrey Tambor, per il ruolo di Maura Pfefferman in Transparent (Amazon Studios)

Miglior attrice protagonista di una serie tv comedy o musical

Rachel Bloom, per il ruolo di Rachel Bunch in Crazy Ex-Girlfriend (The Cw)
Julia Louis-Dreyfus, per il ruolo di Selina Meyer in Veep (Hbo)
Sarah Jessica Parker, per il ruolo di Frances Dufresne in Divorce (Hbo)
Issa Ree, per il ruolo di Issa Dee in Insecure (Hbo)
Gina Rodriguez, per il ruolo di Jane Gloriana Villanueva in Jane the Virgin (The Cw)
Tracee Ellis Ross, per il ruolo di Rainbow “Bow” Johnson in black-ish (Abc)

Miglior attore protagonista di un film-tv o miniserie

Riz Ahmed, per il ruolo di Naz Khan in The Night Of (Hbo)
Bryan Cranston, per il ruolo di Lyndon B. Johnson in All the Way (Hbo)
Tom Hiddleston, per il ruolo di Jonathan Pine in The Night Manager (Amc)
John Turturro, per il ruolo di John Stone in The Night Of (Hbo)
Courtney B. Vance, per il ruolo di Johnnie Cochran in American Crime Story (Fx)

Miglior attrice protagonista di un film-tv o miniserie

Felicity Huffman, per il ruolo di Leslie Graham in American Crime (Abc)
Riley Keough, per il ruolo di Christine Reade in The Girlfriend Experience (Starz)
Sarah Paulson, per il ruolo di Marcia Clark in American Crime Story (Fx)
Charlotte Rampling, per il ruolo di Frances Turner in London Spy (Bbc Two)
Kerry Washington, per il ruolo di Anita Hill in Confirmation (Hbo)

Miglior attore non protagonista di una serie tv, film-tv o miniserie

Sterling K. Brown, per il ruolo di Christopher Darden in American Crime Story (Fx)
Hugh Laurie, per il ruolo di Richard Onslow Roper in The Night Manager (Amc)
John Lithgow, per il ruolo di Winston Churchill in The Crown (Netflix)
Christian Slater, per il ruolo di Mr. Robot in Mr. Robot (Usa Network)
John Travolta, per il ruolo di Robert Shapiro in American Crime Story (Fx)

Miglior attrice non protagonista di una serie tv, film-tv o miniserie

Olivia Coleman, per il ruolo di Angela Burr in The Night Manager (Amc)
Lena Headey, per il ruolo di Cersei Lannister in Game of Thrones (Hbo)
Chrissy Metz, per il ruolo di Kate Pearson in This Is Us (Nbc)
Mandy Moore, per il ruolo di Rebecca Pearson in This Is Us (Nbc)
Thandie Newton, per il ruolo di Maeve Millay in Westworld (Hbo)

Autore

Articoli correlati