Mina e Celentano, Le migliori: fotografo accusa di plagio

Condividi

15027969_1263613697035401_454449150356845426_n

“Ho pensato fosse importante condividere un evento recente che è abbastanza sconfortante per me. Pochi mesi fa, sono stato contattato da una casa discografica italiana per la licenza di questa immagine da utilizzare per la realizzazione della cover di un album di due degli artisti più famosi in Italia, Mina e Adriano Celentano. Volevo modificare l’immagine inserendo i volti dei due artisti per ovvi scopi promozionali: spesso mi viene chiesta licenza per scopi pubblicitari, ma sono molto attenti a preservare e proteggere e l’integrità del mio stile e delle persone ritratte. Ma in questo caso la quantità di denaro che la casa discografica mi ha offerto non mi avrebbe permesso di compensare equamente le donne, oltre al fatto che avrei dovuto rinunciare ai diritti per tutte le eventuali e future riproduzioni e manipolazioni dell’immagine. Per questo ho chiesto ad un amico agente di aiutarmi con la negoziazione, ma l’azienda ha rifiutato la nostra offerta e quindi non si è raggiunto un accordo per la licenza. Pochi giorni fa però, sono rimasto costernato quando finalmente ho visto la copertina del nuovo album, Le Migliori. La casa discografica ha ricreato la mia immagine originale utilizzando un proprio fotografo. Vedo spesso vari marchi e campagne pubblicitarie prendere spunto dal mio progetto Advanced style, ma io non sono mai stato così palesemente plagiato. Ho scelto di portare questo problema alla luce perché credo sia importante far rispettare il lavoro e le idee originali di freelance, artisti indipendenti, designer e fotografi. E così frustrante quando vedo o sento di proprietà intellettuali ‘strappate’ via da aziende grandi e potenti. La mia speranza è di poter aprire una discussione su più larga scala, e focalizzare l’attenzione sui diritti degli artisti”.

Firmato Ari Seth Cohen.
Dico solo questo: che imbarazzo.
Profondo imbarazzo.

schermata-2016-11-16-alle-09-58-50

Autore

Articoli correlati

Comments

  • guardianodelfaro 23 Novembre 2016 at 1:16

    No, dare giudizi come il tuo sono inutili. Posso dirlo o solo un grafico e un discografico possono criticare un cd? C’è modo e modo di dire le cose.

  • Damiano Fasano 19 Novembre 2016 at 17:50

    che risposta inutile.. che diavolo significa: solo un grafico e un discografico posso criticare un cd?

  • Michael Guidara 18 Novembre 2016 at 4:38

    Ma in copertina ci stanno gli Abba ?

  • Semën Zamolodchikov 17 Novembre 2016 at 18:49

    Avrei da fare lo stesso discorso per l’ultimo album di Silvestri, che è palesemente la copia di un’illustrazione di un amico

  • guardianodelfaro 17 Novembre 2016 at 16:27

    Belli entrambi, anche se il primo resterà nella storia…

  • guardianodelfaro 17 Novembre 2016 at 16:27

    Tu sai fare di meglio? Accomodati!

  • Pat 16 Novembre 2016 at 23:31

    Da ignorante in materia chiedo: e non c’è modo di tutelarsi?

  • Fabio Galli 16 Novembre 2016 at 22:29

    L’album e’ Bellissimo. bisogna cogliere tutte le sfumature di agni canzone con piu’ ascolti . non vedo l’ora di vedere lo special sulla rai e di come due registi non da poco come Verdone e Özpetek sapranno valorizare ancora di piu’ il progetto minacelentano.

  • Damiano Fasano 16 Novembre 2016 at 19:05

    i gusti so gusti… cmq io dopo un paio d’ascolti avrei voluto buttarlo dal finestrino dell’auto.. ci sono un paio di canzoni credo che tentino di ricreare troppo l’atmosfera divertente e divertita di “che t’aggia di”, poi mi ricordo solo canzoni incasinate, frastuono… Posso venirti incontro dicendo che un album del genere è avantissimo rispetto ai lavori di tanti “artisti piu giovani”, ma da Mina e Celentano no

  • Lou Reeda 16 Novembre 2016 at 15:41

    Ma come fa una casa discografica seria a comportarsi in questo modo? Manco in congo..

  • Paul 16 Novembre 2016 at 15:01

    Che vomito!!! Purtroppo defecassero anche per strada, verranno sempre visti come mostri sacri intoccabili…. Io sono del parere che nonostante quanto un artista ha fatto in passato, per dimostrare quello che vale, deve continuare a provarlo…

  • meio_real 16 Novembre 2016 at 14:00

    Cancellato dal PC alla seconda traccia, il primo MINACELENTANO era bellissimo secondo me.

  • Valerio 16 Novembre 2016 at 13:42

    L’originale è migliore e ha il tocco del professionista, mentre il plagio sa proprio di robetta fatta in casa…

  • SecondoMarco 16 Novembre 2016 at 13:18

    Scusa mi trovi in disaccordo, in realtà credo sia un gran bel lavoro, forse migliore del loro primo. : )

  • SecondoMarco 16 Novembre 2016 at 13:17

    Supporto totale ad Ari, ho avuto lo stesso tipo di esperienza e sono un creativo freelance da molti anni…. Incredibile, lo trovo scandaloso, essendo poi io non solo un fan di Mina ma grandissimo ammiratore e seguace del grande maestro Mauro Balletti…. Mah…

  • Giacomo 16 Novembre 2016 at 13:07

    Celentano è abituato a plagiare le idee altrui senza averne il consenso, vedi il promo della trasmissione Rock Economy spudoratamente copiato da un video di Woodkid senza alcuna autorizzazione dell’artista.

  • ziaassunta 16 Novembre 2016 at 11:34

    copia spudorata

  • poupaud 16 Novembre 2016 at 11:15

    concordo pienamente. Un lavoro decisamente di basso livello in tutti i sensi: scelte musicali, arrangiamenti e testi. Ci si aspettava sicuramente di più

  • Jordy 16 Novembre 2016 at 10:37

    Sì, vabbè. Questo non è affatto vero. E’ assai migliore del precedente, quello sì davvero non all’altezza della situazione (fa niente che abbia stravenduto)

  • Damiano Fasano 16 Novembre 2016 at 10:27

    fosse solo la copertina… è un cd inutile, con canzoni inascoltabili a meno che non si sia addicted di mina o adriano. se penso che sto cd è in lavorazione da un paio d’anni minimo e sono stati capaci di produrre sta cosa oscena…