Messico Calcio, 5° multa per omofobia dalla Fifa ma loro si difendono: coro NON offensivo

Condividi

In 11 mesi la federazione messicana di calcio è stata multata per 5 volte dalla Fifa a causa di un osceno coro omofobo.
27.300 euro per dei cori indirizzati al portiere avversario durante la partita di qualificazione alla prossima Coppa del Mondo contro l’Honduras.
Peccato che Guillermo Cantù, segretario generale, abbia già annunciato ricorso, perché a loro dire il coro in questione NON sarebbe offensivo, bensì una tradizione ‘GOLIARDICA’ del tifosi messicani.
Juan Villoro, scrittore e giornalista messicano, ne ha subito preso le distanze: ‘questo è un grosso problema, perché quel coro è certamente atroce. Non è un coro di cui i messicani dovrebbero andare orgogliosi, è chiaramente omofobo’.
Mesi fa i giocatori della nazionale messicana hanno partecipato ad una campagna CONTRO l’omofobia, mettendoci la faccia.
Eppure la stessa federazione, quest’oggi, si è schierata a favore del ‘celebre’ coro omofobo da stadio. Misteri del calcio.

Autore

Articoli correlati