Messico, ragazzino di 12 anni contro 11.000 omofobi

Condividi

ragazzino-ferma-la-manifestazione-omofoba
Da solo, a braccia spalancate, per fermare l’omofoba marcia di 11.000 cattoestremisti scesi in piazza per dire no alla proposta del presidente Enrique Peña Nieto, pronto ad estendere il matrimonio egualitario in tutto il Paese.
Questo è avvenuto in Messico, a Calaya, con un eroico ragazzino che ha così ‘costretto’ la marcia della vergogna a fermarsi. Anche solo per pochi secondi. Applausi a lui e al fotografo Manuel Rodriguez, riuscito a cogliere l’iconico momento.

Autore

Articoli correlati

Comments

  • Sneg 13 Settembre 2016 at 9:26

    Direi che a causa di un referendum lo UK ha un bel problema adesso….

  • Mr. Radio 12 Settembre 2016 at 18:58

    Questa foto fa venire subito in mente la foto che immortalò le proteste di piazza Tienanmen.
    Il singolo contro i tanti.

    Questo ragazzino è un esempio.
    Lui ha i cosiddetti cohones.

  • abiqualcosa 12 Settembre 2016 at 15:30

    facciamo un referendum pure per decidere se abolire le tasse e le multe, che dici? viva il popolo.

  • Personcina 12 Settembre 2016 at 15:16

    Stima profonda

  • Marco22 12 Settembre 2016 at 14:30

    Io farei un referendum. Deve decidere il popolo (sempre)