Kenneth Adkins, il pastore che tuonava contro i gay di Orlando (‘se lo sono meritato’) arrestato per pedofilia

Condividi

Cqy42lsW8AAS-b2

Kenneth Adkins, 56enne pastore della Georgia mesi fa finito nella bufera per aver detto che i gay morti al Pulse di Orlando se l’erano cercata e meritata, è stato arrestato con l’accusa di molestie sui minori.
Molestie che si sarebbero verificate nel 2010, con il pastore che si è consegnato alla polizia al fianco del proprio avvocato.
3 le congregazioni gestite nella zona di Atlanta, per un buffone che potrebbe ora passare il resto della propria esistenza in galera.

 

 

Autore

Articoli correlati

Comments

  • b fed 28 Agosto 2016 at 15:34

    Karma is an (awesome) bitch !

  • Marcel P. 27 Agosto 2016 at 10:04

    Ennesima prova che come dicono gli studi psicologici e sociologici, tutti gli omofobi sono persone con grossi problemi sessuali (gay repressi, pedofili, impotenti, ecc..). Un etero certo e sicuro della propria sessualità non sarà mai un omofobo.

  • Royfer90 27 Agosto 2016 at 3:36

    C’è veramente bisogno di commentare? Si sa che chi solitamente butta vomito contro qualcuno in maniera maniacale e ossessiva è perché vuole distogliere l’attenzione del pubblico dal marcio che c’è nella propria vita… aspetto con ansia gli scheletri nell’armadio di noti panzoni italioti!

  • Fritz Cavallo 27 Agosto 2016 at 1:18

    Bastardo