Dunkirk di Christopher Nolan, il primo trailer italiano del film con Harry Styles

Condividi

Tra i film più attesi del 2017, neanche a dirlo, c’è Dunkirk, nuovo kolossal firmato Christopher Nolan che vedrà tra i tanti giovanissimi attori anche Harry Styles, ex One Direction qui debuttante.
A completare il cast Tom Hardy, Mark Rylanc, Kenneth Branagh, Cillian Murphy, Aneurin Barnard,James D’Arcy, Jack Lowden, Barry Keoghan e Tom Glynn-Carney.
Al centro della storia la cosiddetta ‘Operazione Dynamo’, conosciuta anche come “miracolo di Dunkerque” o “evacuazione di Dunkerque”, operazione di evacuazione navale su larga scala delle forze Alleate che ebbe luogo dal 27 maggio al 4 giugno del 1940. Si trattò del momento culminante e finale della cosiddetta battaglia di Dunkerque, presso il confine tra Francia e Belgio. Dato il completo isolamento via terra di queste truppe (oltre 1 milione di soldati tra inglesi, francesi e belgi), l’unica via di salvezza era la fuga in Inghilterra attraverso il trasporto via mare con unità navali di qualsiasi tipo. 198.000 britannici e 140.000 tra francesi e belgi vennero salvati in quel modo, dando vita ad un’operazione a dir poco miracolosa (338,226 evacuati il totale definitivo). Nella fuga, ovviamente, ingenti furono le perdite. A disposizione del nemico rimase infatti un bottino di proporzioni incredibili; gli inglesi abbandonarono sul suolo francese circa 2000 cannoni, 60.000 automezzi, 76.000 tonnellate di munizioni, 600.000 tonnellate di carburante e di rifornimenti di ogni genere. Complessivamente nel disperato tentativo di salvataggio andarono perse circa 200 imbarcazioni di tutte le dimensioni, tra cui sei cacciatorpediniere britannici e tre francesi. La RAF tra il 26 maggio e 4 giugno svolse un totale di oltre 4.822 missioni su Dunkerque perdendo 177 aerei, di cui 100 in combattimento e gli altri per vari motivi, il 40% dei quali bombardieri.
Insomma, Nolan che incrocia la II° Guerra Mondiale.
Annunciato capolavoro.

Autore

Articoli correlati

Comments

  • alexiel 14 Agosto 2016 at 1:37

    Veramente i Tedeschi li hanno lasciati andare…Hitler stimava da sempre gli Inglesi, li considerava cugini dei Tedeschi e ha sperato fino alla fine in una pace tra Tedeschi e Inglesi, cosi, andando contro ai suoi generali, li lascio’ fuggire. Studia meglio la storia, Apo

  • Stefano Innominati 8 Agosto 2016 at 7:34

    Dunkerque è il classico esempio storico di come una figuraccia colossale da parte degli alleati, sia sempre stata presentata come un merito, direi quasi una vittoria.
    Ma merito de che?
    Se la sono dati a gambe, altro che storie.
    Se lo avessero fatto i tedeschi, la Storia li avrebbe ricoperti di vergogna e ridicolo per l’eternità.
    E’ proprio vero che la Storia la scrivono i vincitori.

  • Gelido 5 Agosto 2016 at 10:41

    queste prime immagine sono impressionanti