Guè Pequeno e quei fantomatici amici gay che dovrebbero vergognarsi di avere ‘amici omofobi’

Condividi

guè-tweet

Prima il becero insulto gratuito, poi le polemiche ed infine le scuse, trincerandosi dietro il solito mantra dei ‘ho tanti amici gay’.
Perché tutti i più conclamati omofobi d’Italia sono pieni di amici omosessuali.
Dalla Santanché alla Mussolini, da Adinolfi alla Cuccarini, dalla Binetti a Formigoni. Prima vomitano odio e poi, nascosti dietro il paravento del diritto d’opinione, ci tengono a far sapere di NON essere omofobi.
Tutt’altro.
Affatto.
Perché circondati da presunti omosessuali, a cui va tutto il mio disprezzo in quanto ‘amici’ di cotanta gente. Perché è con loro, nel caso in cui esistessero veramente, che il sottoscritto si incazza, in quanto l’omofobo è omofobo e omofobo rimane. Ma tu, omosessuale che ci vai a cena fuori, in vacanza, al cinema, a teatro e a fare shopping, non hai scusanti. Sei proprio tu che dovresti chiedere scusa a tutti noi ‘ricchioni’ che amici omofobi,  e lo dico con orgoglio, non ne abbiamo.

Schermata 2016-08-02 alle 15.33.36

Autore

Articoli correlati

Comments

  • ziaassunta 2 Agosto 2016 at 20:10

    io non ho amici Gue’ Pequeno per fortuna.

  • lorenzino 2 Agosto 2016 at 17:47

    alla fine tutto torna cavolo, questo buzzurro parla e soprattutto scrive come e peggio di carlo taormina. li hanno fatti tutti quanti con lo stampino dell’ignoranza e dell’imbecillità…