x

Madonna, 10 anni di Confessions Tour – quando il pop si fece perfezione

Condividi

Schermata 2016-05-21 alle 19.13.16

Il 21 maggio del 2006, a Los Angeles, prendeva vita il Confessions Tour, settimo tour mondiale di sua maestà Madonna.
Il primo che vidi dal vivo, allo Stadio Olimpico di Roma nel cuore di agosto, dopo aver trascorso qualcosa come 12 ore in fila ed essermi lasciato con il mio fidanzato la sera prima.
Più che un concerto un’opera d’arte, studiata al dettaglio, mozzafiato, iper-tecnologica e senza un attimo di pausa.
Un trionfo disco innegabilmente figlio di quel capolavoro che è ancora oggi Confessions on a Dance Floor, per una Madonna sovrumana in quanto a resistenza fisica e presenza scenica. Ero lì, a due metri dalle sue sode chiappe e quel che vidi quel 6 agosto 2016 mai verrà dimenticato.
Un tour che ha fatto epoca, e non solo in termine di incassi, in cui Madge raggiunse l’apice della perfezione a 48 anni suonati, da ricordare e celebrare quest’oggi rivedendolo per intero. Con un pizzico di nostalgia.
AMEN.

Future Lovers/I Feel Love
Get Together
Like a Virgin
Jump
Confessions (Interlude) (Contiene elementi di Live to Tell)
Live to Tell
Forbidden Love
Isaac
Sorry
Like It or Not
Sorry (Remix/Interlude)
I Love New York
Ray of Light
Let It Will Be
Drowned World/Substitute for Love
Paradise (Not for Me)
Music Inferno (Contiene elementi di Disco Inferno e “Where’s the Party”)
Erotica
La isla bonita
Lucky Star (Contiene elementi di Hung Up)

Autore

Articoli correlati