Virus Zika trasmissibile anche tramite sesso gay non protetto

Condividi

300056-thumb-full-social_zika290116

Il virus Zika può essere contratto anche da gay e bisessuali tramite sesso non protetto, come annunciato dal Centro per il controllo e la prevenzione delle malattie.
C’è stato infatti il primo caso segnalato di un gay che ha contratto il virus tramite contatto sessuale, ampliando così la conoscenza sulla trasmissione del virus. Fino ad oggi c’erano stati solo 7 casi di contagio sessuale, ma tutti etero.
In questo caso si parla di un uomo di Dallas, Texas, che ha avuto rapporti sessuali con un uomo infettato in un viaggio in Venezuela. Due giorni dopo i primi sintomi, poi riscontrati dopo una settimana anche dal suo partner.
Gli scienziati ancora non hanno capito se il virus si possa trasmettere attraverso i baci, il sesso orale o il sesso anale, in quanto è stato trovato tanto nella saliva quanto nello sperma.
Il virus Zika nasce dalle zanzare Aedes, provoca febbre alta e negli adulti può portare alla sindrome di Guillain-Barré, malattia autoimmune che attacca i muscoli.

Autore

Articoli correlati

Comments

  • Gnigno 16 Aprile 2016 at 2:04

    tanto per non farsi mancare nulla

  • HIkkI78909 15 Aprile 2016 at 20:32

    Sesso gay… cioè sesso?