Bryan Adams, niente concerto in Mississipi causa legge transomofoba

Condividi

 Schermata 2016-04-11 alle 13.37.46Il Boss Bruce Springsteen ha fatto scuola, indicando una via contro le discriminazioni.
Anche Bryan Adams ha infatti annullato un concerto a causa di una legge omofoba. Non in North Carolina, come capitato a Springsteen, bensì in Mississipi, dove un’altra simile legge porcata ha preso piede.

“Non posso, in coscienza, esibirmi in uno Stato in cui ad alcune persone vengono negati i diritti civili a causa dell’orientamento sessuale”.

Poche parole ma buone per giustificare il suo secco NO al concerto che avrebbe dovuto tenere tra 3 giorni a Biloxi, città in cui sorge il Mississippi Coast Coliseum. Un disegno di legge in DIFESA della LIBERTA’ RELIGIOSA e delle CONVINZIONI MORALI, quello firmato dal Governatore dello Stato.
La HB 1523 viene considerata dai movimenti glbtq come la PEGGIORE delle leggi anti-gay attualmente in carica in tutti gli Stati Uniti d’America.
Questo perché protegge legalmente quelle istituzioni religiose che decideranno di NON riconoscere la legittimità dei matrimoni tra persone dello stesso sesso o di affidare loro eventuali bambini.
E non solo. La HB 1523 protegge anche quei dipendenti statali che si rifiuteranno di rilasciare una licenza matrimoniale a una coppia dello stesso sesso e/o eventuali cure, autorizzando persino le terapie di CONVERSIONE per curare gli omosessuali. Come poter cantare in uno Stato simile? Bravo Bryan Adams.

Autore

Articoli correlati

Comments

  • markuss17 11 Aprile 2016 at 19:00

    … e siamo a quota 2 super “ETERO” che si schierano a favore dellla comunita GLBT …quindi che non vengano a spaccare i maroni con la “troiata” della Gay Lobby!!!

  • SecondoMarco 11 Aprile 2016 at 18:36

    Bravo! Ad avercene in Italia….