Mississipi, il Governatore firma la legge omofoba

Condividi

57040cb22e000064009507f9

Sono settimane complicate quelle che stanno vivendo gli omosessuali americani, a causa di un rigurgito omofobo che ha preso piede in alcuni stati repubblicani.
Dopo la Georgia e la Carolina del Nord anche il Mississipi ha infatti approvato una legge visibilmente omofoba, con il Governatore Phil Bryant che l’ha di fatto resa ufficiale, ponendo la sua firma.
Un disegno di legge in DIFESA della LIBERTA’ RELIGIOSA e delle CONVINZIONI MORALI.
La HB 1523 viene considerata dai movimenti glbtq come la PEGGIORE delle leggi anti-gay attualmente in carica in tutti gli Stati Uniti d’America.
Questo perché protegge legalmente quelle istituzioni religiose che decideranno di NON riconoscere la legittimità dei matrimoni tra persone dello stesso sesso o di affidare loro eventuali bambini.
E non solo. La HB 1523 protegge anche quei dipendenti statali che si rifiuteranno di rilasciare una licenza matrimoniale a una coppia dello stesso sesso e/o eventuali cure, e autorizza le terapie di CONVERSIONE per curare gli omosessuali.
Una legge vergogna che ha già suscitato un vespaio di polemiche, scatenando l’immancabile e necessaria protesta di Hollywood. E non solo.
Perché se le minacce di boicottaggio hanno fatto colpo in GEORGIA, ma non ancora nella Carolina del Nord, perché non bissare il tutto in Mississipi.

Autore

Articoli correlati

Comments

  • SimSalaMin 6 Aprile 2016 at 15:03

    Fatemi capire, ma queste leggi verranno votate in sequenza in ogni stato degli US oppure è una “novità” di questi staterelli che si sono messi d’accordo?

  • RVAA 6 Aprile 2016 at 13:47

    Io sto discorso dell’obiezione di coscienza non l’ho mai capita e MAI la capirò.