Martin Blackwell, fino a 80 anni di galera per il pazzo che ha gettato una pentola d’acqua calda su coppia gay

Condividi

martin-blackwell

Martin Blackwell, 48 anni, è il pazzo che una quarantina di giorni fa ha gettato una pentola d’acqua bollente addosso al figlio della compagna e al suo fidanzato, mentre dormivano.
Un gesto infame che ha visto i due ragazzi rischiare la vita, per poi salvarsi anche se con gravissime conseguenze sul corpo, in parte gravemente ustionato.
Ebbene Blackwell è stato rinviato in giudizio e rischia ora fino a 80 anni di carcere.

gooden
Due i capi di imputazione per aggressione aggravata che pendono sulla sua testa.
L’incredibile fattaccio è avvenuto lo scorso 12 febbraio, con Anthony Gooden, 23 anni, e il suo ragazzo, Marquez Tolbert, 21, travolti dall’acqua bollente mentre dormivano serenamente in un appartamento di College Park. La mamma di Anthony ha immediatamente lasciato l’uomo, dopo 3 anni d’amore, dichiaratosi ‘disgustato’ da quella coppia gay alle autorità.
Gooden è rimasto in coma per due settimane. Ha subito ustioni gravissime su viso, collo, schiena, petto e braccia. Solo la scorsa settimana è potuto tornare a casa.
L’FBI ha recentemente annunciato che etichetterà l’attacco di Blackwell come crimine di odio, se non fosse che in Georgia non ci siano specifiche leggi sul crimine d’odio.
Quella stessa Georgia minacciata da Hollywood per una legge omofoba sosterrebbe gli obiettori di coscienza sul campo dei diritti.

1024x1024mgid-uma-image-logotv

Autore

Articoli correlati

Comments

  • Frederik 26 Marzo 2016 at 12:45

    Avrebbe preso 80 anni di carcere anche se non fossero stati gay, per il crimine in sè. Tentato omicidio, un pazzo!