Mario Adinolfi attacca GAYCENTER e si candida a SINDACO DI ROMA

Condividi

Schermata 2016-03-06 alle 13.23.48

Prepariamoci pure a 3 mesi di campagna elettorale tutta centrata sull’omofobia istituzionale di un uomo politicamente nullo che da due anni a questa parte ha trovato nell’odio verso noi omosessuali una missione di vita. Nonché un salvagente per tornare a galla dall’anonimato politico in cui era finito. Che Dio ce ne scampi.

Schermata 2016-03-06 alle 13.24.00

Autore

Articoli correlati

Comments

  • Gelido 8 Marzo 2016 at 11:20

    vabbè dai ci faremo quattro risate con il 0,3% di voti che racimolerà…

  • signorino tumistufi 6 Marzo 2016 at 17:51

    ma forse perché c’è scritto NO GENDER? adinolfi mi fa pena.
    ma poi volgio dire..con tutti i problemi che ha Roma, sto qua nel programma ha messo solo questioni sui gay e famiglia tradizionale? un po’ limitato il suddetto..

  • Shkval 6 Marzo 2016 at 17:27

    Ha proprio un impellente bisogno di soldi il pingue scribacchino.

  • Marcel P. 6 Marzo 2016 at 13:55

    L’omofobia è ormai diventato uno strumento a cui ricorrono tutti coloro che, dopo aver provato tutte le strade per emergere dall’anonimato, vogliono apparire a tutti costi sulle pagine dei giornali. Basta una dichiarazione omofoba e il gioco è fatto, i 5 minuti di notorietà arrivano subito: bene o male purchè se ne parli.