Autore

Articoli correlati

Comments

  • Daniii 25 Gennaio 2016 at 0:56

    Scusa ma i gay che guardano la partita? I bambini trascinati allo stadio dal padre che vedono un allenatore dare del frocio a un altro mentre il loro papa’ applaude alla trovata, che insegnamento ne possono trarre?

  • Daniii 25 Gennaio 2016 at 0:55

    Va bene, ma perché usare questa cosa per sminuire quel che ha fatto Sarri? Perché per una volta non possiamo semplicemente prendere atto di quel che una persona ha fatto e dargli una punizione esemplare?

  • Al 24 Gennaio 2016 at 10:21

    Bè allora liberi tutti con le parole? Possiamo chiamarla vacca? Ovviamente nell’ accezione più positiva del termine.
    Oppure culona, cicciona, o che altro?

  • valerio 24 Gennaio 2016 at 4:19

    il punto è che molti gay lo dicono invece per offendere, negli stessi blog gay, per offendere un vip o un altro leggo commenti con scritto sfranta, passiva, frocio e anche peggio usati in senso denigratorio questa è omofobia fatta da gay verso gay o verso presunti tali o persone etero effeminate e così via… se io mi chiamo da solo frociona o lo dico a un mio amico è un’altra cosa e la lucarelli non stava certo condannando quello

  • bruno 24 Gennaio 2016 at 4:14

    per una volta concordo con la lucarelli invece

  • Frederik 24 Gennaio 2016 at 0:05

    Ha ragione, come avevo ragione io, un caso sul nulla e Mancini che predica bene e razzola male e va pure a piangere dalla mamma

  • Leore 24 Gennaio 2016 at 0:03

    L’osservazione di Selvaggia (ma come si fa a chiamare una bimba così?!?) è comunque molto pertinente. Tutti noi usiamo e sdoganiamo questa parola, come facciamo poi a lamentarci se la usano gli altri?

  • Totocorde 23 Gennaio 2016 at 21:26

    È talmemte semplice smontare il ragionamento della Lucarelli.
    Avete mai sentito due amiche darsi vicendevolmente della “troia”??
    Questo permette forse a qualcuno di apostrofare una donna in tal modo senza beccarsi una denuncia?
    Fosse così io ad una certa Selvaggia avrei qualcosa da dire..
    Stendiamo in velo pietoso su tutti quei gay che fanno sfoggio della loro omofobia interiorizzata sostenendo le misere ragioni della Lucarelli..stimatevi di più ragazzi..

  • paveuta 23 Gennaio 2016 at 17:52

    Tutto cio’ mi ricorda tristemente l’abitudine di certi neri americani di chiamarsi “nigger” a vicenda. Non credo sia positivo.

  • Nic 23 Gennaio 2016 at 17:52

    L’intenzione di Sarri era evidentissima. L’intenzione dei tuoi amici altrettanto. E sono intenzioni assai diverse, maloevola la prima, bonaria la seconda. Questo è il punto.

  • Luca 23 Gennaio 2016 at 17:09

    lei dice le cose per fare colpo. L’opinione comune dice una cosa? lei deve necessariamente fare l’avvocato del diavolo per la cosa opposta!
    È la classica persona che pensa che per essere fighi ed intellettuali bisogna essere per forza bastian contrari.

    Questo detto, a volte (non qui) dice cose giuste e sensate.

  • Cotie13 23 Gennaio 2016 at 14:44

    E in tutto ciò Borriello è finito a giocare nel Carpi e resta pure in panchina la Domenica. Per dire… #omofobia

  • antipapa 23 Gennaio 2016 at 14:43

    E’ una mentecatta omofoba, non è una novità.

  • Shkval 23 Gennaio 2016 at 13:33

    Il fenomeno sommerso dei gay omofobi con Selvaggia Lucarelli in studio!
    Tutto questo è Voyager su Raidue!

  • Shkval 23 Gennaio 2016 at 13:29

    Posto che tu non sei negro posso darti del negro di merda mangiabanane davanti a tutta la tua squadra e a quelli che guardano perché non vi è alcun atto lesivo quindi razzista ai tuoi danni?

  • Marcel P. 23 Gennaio 2016 at 13:00

    L’ironia, il gioco, lo scherzo fa parte della vita. Usare tra amici i termini gay, frocio e derivati come frocia o frociona, può essere divertente. Siccome esistono gli omofobi dobbiamo smettere di ridere e di non prenderci troppo sul serio? Non è difficile capire se uno usa certi termini in maniera ironica o per offendere.

  • vinz 23 Gennaio 2016 at 12:31

    Ha ragione. Quante volte ho sentito “passiva d merda” detta da un gay per offendere? Non è paragonabile agli insulti alla Sarri, ma sempre una forma di omofobia è. Mi pare così palese.

  • Mdzboy 23 Gennaio 2016 at 12:03

    Lei è una stronza che sfrutta solo la polemica, ma in un punto che ha sollevato come darle torto? È davvero patetico sentire dei gay chiamarsi frocio/sfranta/frocia/finocchia. Chi lo fa dice che è per esorcizzare l’insulto, ma per me è solo poca autostima verso sé stessi.

  • Tetsuoroma 23 Gennaio 2016 at 11:58

    Condivido in pieno il post della Lucarelli

  • Mdzboy 23 Gennaio 2016 at 11:43

    Se ti fai chiamare finocchio o frocio dai tuoi amici dovresti comprarti una buona volta un po’ di dignità!

  • Mr. Radio 23 Gennaio 2016 at 11:43

    Le cose non sono paragonabili.

    O forse si?!?!? mah…

  • Fritz Cavallo 23 Gennaio 2016 at 11:20

    Questa si è bevuta il cervello

  • Manu__ 23 Gennaio 2016 at 11:14

    Grazie a Dio qualcuno che riesce a vedere oltre il proprio naso esiste ancora, che tu sia benedetto. Io vado oltre: e se la smettessimo di attribuire a certe parole un valore dispregiativo? Se non ricordo male, proprio su questo blog si è esaltato (giustamente) Immanuel Casto quando ha pubblicato “Da grande sarai frocio”, che andava in questa direzione. Eppure non mi pare che nelle riflessioni fatte in questi giorni ci sia traccia di quell’insegnamento.

  • dvdtreka 23 Gennaio 2016 at 10:49

    io sono sempre dell idea che dica stronzate per un secondo di notorietà…

  • Cotie13 23 Gennaio 2016 at 10:47

    Resta il fatto che Mancini è un paraculo perché percependo la sensibilità del caso ha montato la polemica. Posto che Mancini non sia omosessuale non vi è atto lesivo quindi omofobo ai danni di esso, quanto piuttosto nell’intenzionalità, quella di attribuire connotazione dispregiativa alla parola frocio, che sì già in se disprezza. Ma i processi non si fanno sulle intenzioni e non credo che Mancini abbia a cuore i problemi del mondo LGBT. Furbo, ha solo capito che è ormai diventato politicaly correct essere paladini del mondo in questione e, di contro uncorrect fare ancora battute da bar. Ma io mi permetto di voler contestualizzare il contesto (una partita di calcio, suvvia!) e di comprendere l’età e l’appartenenza socio-culturale di Sarri. Quanto al discorso di Selvaggia, non ha titoli per affrontare la questione, però è vero: perché tra gay possiamo dire frocio e ricchione e se lo dice un etero è insulto? Io ho tanti amici etero che bonariamente mi dicono finocchio o frocio, così come ne ho di gay che se mi vedono ballare Vogue mi dicono frocio o peggio sfranta. Quindi o cominciamo ad abolire noi queste parole dal nostro vocabolario quotidiano anche se dette ironicamente, o accettiamo che vengano detto in tutti i contesti riconoscendo che è poi difficile capirne intenzioni, contesti e quant’alto.